L’Annuncio dei tre Angeli

La vostra liberazione coinciderà con la sconfitta di Satana e di ogni spirito diabolico

By

L’Annuncio dei tre Angeli

«Oggi gli Angeli di Luce del mio Cuore Immacolato sono accanto a voi, miei prediletti e figli a
Me consacrati.
È la loro festa.
Onorateli, invocateli, seguiteli, vivete sempre con loro, che dal Padre Celeste vi sono stati dati
come vostri custodi e protettori.

Oggi è il loro tempo.
Questo ultimo periodo della purificazione e della grande tribolazione corrisponde ad una
particolare e forte manifestazione degli Angeli del Signore.

Siete entrati nella fase più dolorosa e difficile della battaglia fra gli Spiriti del bene e gli
Spiriti del male, fra gli Angeli e i demoni.

È una lotta terribile, che si svolge attorno a voi e al
di sopra di voi. Voi, povere creature terrene, ne siete coinvolti e così sentite particolarmente
forti le insidie tese a voi dagli Spiriti cattivi, per condurvi sulle strade del peccato e del male.

Allora questi sono i tempi in cui deve farsi ancora più forte e continua l'azione dei vostri
Angeli Custodi.
Pregateli spesso, ascoltateli con docilità, seguiteli in ogni momento.

Nella Chiesa deve diventare più esteso e più solenne il culto di venerazione e di lode verso gli
Angeli del Signore.
A Loro infatti è riservato il compito di darvi l'annuncio tanto atteso della vostra vicina
liberazione.
L'Annuncio dei tre Angeli sia da voi atteso con fiducia, accolto con gioia e seguito con amore.

La vostra liberazione coinciderà con la fine dell'iniquità, con la completa liberazione di tutta la
creazione dalla schiavitù del peccato e del male.

Quanto avverrà sarà una cosa tanto grande, che non è mai stata dal principio del mondo. Sarà
come un giudizio in piccolo e ciascuno vedrà la propria vita e tutte le sue opere nella Luce
stessa di Dio.

Al primo Angelo tocca il compito di proclamare a tutti questo annuncio: "Date a Dio la gloria e
la ubbidienza; lodatelo, perché è venuto il momento in cui Egli giudicherà il mondo.
Inginocchiatevi davanti a Colui che ha fatto il cielo, la terra, le sorgenti ed il mare".

La vostra liberazione coinciderà con la sconfitta di Satana e di ogni spirito diabolico.
Tutti i demoni e gli spiriti dei dannati, che in questi anni si sono riversati in ogni parte del
mondo, per la rovina e la dannazione delle anime, verranno cacciati nell'inferno, da cui sono
usciti, e non potranno più nuocere. Tutto il potere di Satana verrà distrutto.

Al secondo Angelo tocca il compito di dare questo annuncio: "È caduta, è caduta la grande
Babilonia, quella che aveva fatto bere a tutti i popoli il vino inebriante della sua prostituzione".

La vostra liberazione coinciderà sopratutto con il premio concesso a tutti quelli che, nella
grande prova, si sono mantenuti fedeli e con il grande castigo dato a coloro che si sono lasciati
trascinare dal peccato e dal male, dalla incredulità e dalla empietà, dal denaro e dal piacere,
dall'egoismo e dalla impurità.

Al terzo Angelo tocca il compito di annunciare il grande castigo: "Chiunque adora il mostro e la
sua statua, e riceve il suo marchio sulla fronte o sulla mano, berrà il vino dell'ira di Dio,
versato puro nel calice del suo terribile giudizio, e sarà torturato alla presenza dell'Agnello e
degli Angeli santi con fuoco e zolfo. Il fumo del loro tormento non finisce mai. Chi adora il
mostro e la sua statua e chiunque riceve il marchio del suo nome, non ha riposo né giorno né
notte".

In questo tempo ultimo della grande tribolazione, annunciato come quello della fine della
iniquità, della sconfitta di Satana e del castigo degli empi, viene messa a dura prova la
costanza di quelli che appartengono al Signore, mettono in pratica i comandamenti di Dio e
rimangono fedeli a Gesù.

Per questo vi invito oggi ad essere particolarmente uniti ai vostri Angeli Custodi nella
preghiera, nell'ascolto della loro voce e nell'accogliere con docilità la loro guida sicura, sulla
strada del bene e della santità.

In questi tempi burrascosi, in cui Satana domina con tutta la sua potenza tenebrosa, è compito
degli Angeli di luce del mio Cuore Immacolato quello di condurvi sul cammino della costanza e
della fedeltà a Gesù, nell'osservanza dei comandamenti di Dio e nell'esercizio di tutte le virtù.
In questo giorno, assieme ai vostri Angeli Custodi, vi benedico, con la gioia di una Mamma che
è da voi consolata e sempre più glorificata».

 

 

 

Storia del Movimento Sacerdotale Mariano

Libro Ai Sacerdoti figli prediletti della Madonna

Don GobbiL’8 maggio 1972 don Stefano Gobbi partecipa ad un pellegrinaggio a Fatima e, nella Cappellina delle Apparizioni, si trova a pregare per alcuni Sacerdoti che, oltre a tradire personalmente la loro vocazione, tentano di riunirsi in associazioni ribelli all’autorità della Chiesa. Una forza interiore lo spinge ad avere fiducia nell’amore di Maria. La Madonna, servendosi di lui come di un umile e povero strumento, raccoglierà tutti quei Sacerdoti che accetteranno l’invito a consacrarsi al suo Cuore Immacolato, ad essere fortemente uniti al Papa ed alla Chiesa a Lui unita, a portare i fedeli nel sicuro rifugio del suo Cuore materno.Si sarebbe formata cosi una schiera potente, diffusa in tutte le parti del mondo e raccolta non con mezzi umani di propaganda, ma con la forza soprannaturale che scaturisce dal silenzio, dalla preghiera, dalla sofferenza, dalla fedeltà costante ai propri doveri.

Don Stefano chiese interiormente alla Madonna un piccolo segno di conferma che Ella, prima della fine dello stesso mese, puntualmente gli diede a Nazareth, nel Santuario dell’Annunciazione. L’origine del Movimento Sacerdotale Mariano risale a questa semplice ed interiore ispirazione che, in Fatima, don Stefano ha avuto nella preghiera. Ma che cosa si doveva poi fare in concreto? Nell’ottobre dello stesso anno si tenta un timido avvio, con un incontro di preghiera e di amicizia fra tre Sacerdoti nella parrocchia di Gera Lario (Como); si diede notizia di questo Movimento su qualche giornale e rivista cattolica.

Nel marzo 1973 i Sacerdoti iscritti erano una quarantina. Nel settembre dello stesso anno, a S. Vittorino presso Roma, si tenne il primo raduno nazionale con la partecipazione di 25 sacerdoti, tra gli ottanta che ormai si erano iscritti. Dal 1974 si iniziarono i primi Cenacoli di preghiera e di fraternità fra i Sacerdoti ed i fedeli; essi progressivamente si diffusero in Europa ed in ogni parte del mondo.Fino alla fine del 1995 don Stefano Gobbi ha visitato più volte i cinque continenti per presiedere i Cenacoli Regionali, facendo circa 900 voli di aereo e numerosi viaggi in macchina e in treno ed ha fatto 2.210 Cenacoli, di cui 1.015 in Europa, 840 in America, 97 in Africa, 116 in Asia e 142 in Oceania.Questo costituisce una prova di come il Movimento, in questi anni, si sia ovunque mirabilmente diffuso.

Il Libro non è in vendita nelle librerie;
è possibile trovarlo richiedendolo ai Responsabili regionali del Movimento Sacerdotale Mariano

Movimento Sacerdotale Mariano 
via Terruggia, 14 -
20162 Milano -
Italia