Giungono i giorni in cui la vostra fede sarà messa alla prova

Il turbamento dell'universo, il regno dell'Anticristo, l'impianto del Microchip, le persecuzioni, l'aridità spirituale, la scarsità di alimenti e di acqua e la perdita di tutti i vostri beni

By

4 gennaio 2018
Chiamata urgente di Gesù Buon Pastore al Suo Gregge

Giungono i giorni in cui la vostra fede sarà messa alla prova

"Pecorelle del Mio gregge, la Mia pace sia con voi.

Mio piccolo Profeta, il Mio gregge comincerà presto a camminare nel deserto della purificazione; grandi prove attendono le mie pecorelle.

Vi dico pecorelle Mie, che questa purificazione è necessaria affinché possiate domani abitare la Mia Nuova Creazione. Non temere gregge Mio, non sarai solo; Mia Madre, i Miei Angeli, molte Anime benedette e i Miei due Testimoni ti accompagneranno nel tuo deserto.

Giungono i giorni gregge Mio, in cui la vostra fede sarà messa alla prova. Il turbamento dell'universo, il regno dell'Anticristo, l'impianto del Microchip, le persecuzioni, l'aridità spirituale, la scarsità di alimenti e di acqua e la perdita di tutti i vostri beni, saranno una delle tante prove che dovrete affrontare.

Ma in verità ti dico, non temete; se siete con Me, niente e nessuno può separarvi dal Mio Amore. Per quanto difficili potranno essere le prove, rimanete sempre saldi nella fede.

Gregge Mio, nei giorni della prova, pregate e confidate in Me, ricordate che chi persevera fino alla fine sarà salvato. La preghiera e la fiducia in Me saranno la vostra forza; se volete superare la prova nei nostri Due Cuori, dovete avere fiducia. Il Cielo vi assisterà e proteggerà, sempre e quando lo terrete in conto; perché sapete bene, che rispettiamo il vostro libero arbitrio.

Popolo Mio, non dimenticate le parole del Mio Salmo 91, perché vi animeranno in quei giorni del vostro deserto. Ricordate ciò che dicono le mie parole: manderò i Miei Angeli, affinchè vi proteggano in tutti i vostri cammini e che vi portino nelle loro braccia e il vostro piede non inciampi su nessuna pietra. (Salmo 91. 11, 12) Imparate a memoria questo Salmo, affinché possiate avere la protezione e l'assistenza del cielo in quei giorni di battaglia spirituale.

Pecorelle del Mio Gregge, non temete per il vostro nutrimento e il vestire in quei giorni, perché il cielo vi invierà la Manna di ogni giorno. Soltanto abbiate fede e fiducia in Me, e tutto il resto vi sarà dato in aggiunta.

Sappi anche gregge Mio, che sarai tentato e messo alla prova dal Mio avversario, proprio come ha fatto con Me nel deserto. Quando arrivano le tentazioni, invocate il Mio Nome e dite:

"Gesù Mio, con la potenza del Tuo Sangue, salvami. Gesù Mio, in te confido, non lasciare che mi perda Gesù Mio, mi nascondo nelle Tue piaghe, fortifica la Mia fede."

Guardate quindi che vi istruisco, così che nulla vi sorprenda di sorpresa; sarete come pecore in mezzo ai lupi; se seguite i Miei insegnamenti e li mettete in pratica, uscirete vittoriosi dalle prove.

Vi ricordo pecorelle Mie: nelle prove della fede, il cielo sarà con voi, se lo invocate; più nella purificazione personale, ognuno deve prenderla e offrirla con amore, per la sua salvezza. Vi abbiamo già inviato le armi spirituali per difendervi dai demoni incarnati e spirituali, che vi attaccheranno nella vostra tribolazione.

Fatene uso, perché sono potenti nello Spirito per il crollo delle fortezze. Tutto ciò di cui avete bisogno è nell'Armatura spirituale, donata al nostro Servo Enoch. Lì troverete le preghiere e i Rosari di cui avrete bisogno per il combattimento spirituale. Abbiate molto presente questo manuale, affinchè domani, nel mezzo della vostra tribolazione e attacchi del Mio avversario, voi possiate essere vittoriosi.

Gregge Mio, sii pronto e preparato per il combattimento spirituale che si avvicina. Ricordate, che solo i vincitori otterranno la corona della Vita.

Voi siete il Mio esercito Terreno, e la vittoria è vostra. Abbiate fiducia in Me, perché sta scritto, che la vittoria è di Dio e del Suo Popolo Fedele.

Non temete, sarò con voi fino alla fine dei tempi.

La Mia pace vi lascio, la Mia pace vi do. Pentitevi e convertitevi, perché il Regno di Dio è vicino.

Il Vostro Eterno Pastore, Gesù di Nazareth.”

 

Salmo 91

Tu che abiti al riparo dell'Altissimo
e dimori all'ombra dell'Onnipotente,
dì al Signore: "Mio rifugio e mia fortezza,
mio Dio, in cui confido".
Egli ti libererà dal laccio del cacciatore,
dalla peste che distrugge.
Ti coprirà con le sue penne
sotto le sue ali troverai rifugio.
La sua fedeltà ti sarà scudo e corazza;
non temerai i terrori della notte
né la freccia che vola di giorno,
la peste che vaga nelle tenebre,
lo sterminio che devasta a mezzogiorno.
Mille cadranno al tuo fianco
e diecimila alla tua destra;
ma nulla ti potrà colpire.
Solo che tu guardi, con i tuoi occhi
vedrai il castigo degli empi.
Poiché tuo rifugio è il Signore
e hai fatto dell'Altissimo la tua dimora,
non ti potrà colpire la sventura,
nessun colpo cadrà sulla tua tenda.
Egli darà ordine ai suoi angeli
di custodirti in tutti i tuoi passi.
Sulle loro mani ti porteranno
perché non inciampi nella pietra il tuo piede.
Camminerai su aspidi e vipere,
schiaccerai leoni e draghi.
Lo salverò, perché a me si è affidato;
lo esalterò, perché ha conosciuto il mio nome.
Mi invocherà e gli darò risposta;
presso di lui sarò nella sventura,
lo salverò e lo renderò glorioso.
Lo sazierò di lunghi giorni
e gli mostrerò la mia salvezza.

 

Fonte: mensajesdelbuenpastorenoc.org