Profezie sulla purificazione della Chiesa: persecuzioni e scisma

Il Vicario di mio Figlio avrà molto da soffrire, perché per un certo tempo la Chiesa sarà consegnata a grandi persecuzioni; sarà il tempo delle tenebre; la Chiesa passerà una crisi orribile. Sì, figlia mia, il potere civile ed ecclesiastico saranno aboliti

XII secolo, Santa Ildegarda - "...I cristiani tenteranno specialmente una resistenza armata [contro i loro persecutori; N.d.R.], senza provare alcuna preoccupazione per la morte dei loro corpi.

Un vento potente si leverà nel nord per ordine divino portando una fitta nebbia e una polvere molto densa, infurierà contro di essi [i persecutori dei cristiani; N.d.R.] e gli riempirà le gole e gli occhi, così cesseranno la loro barbarie e saranno colti da grande stupore.

Allora fra il popolo cristiano il Buon Dio compirà segni e prodigi come li compì al tempo di Mosè, con la colonna di nube, e come Michele Arcangelo fece quando combatté i pagani in aiuto dei cristiani. Grazie all’aiuto di Michele, i fedeli figli di Dio marceranno sotto la sua protezione. Essi decimeranno i loro nemici e otterranno la vittoria attraverso la potenza di Dio... In conseguenza di ciò un gran numero di pagani si uniranno ai cristiani nella vera fede e diranno: «il Dio dei cristiani è il vero Dio perché opere davvero straordinarie sono state compiute fra i cristiani»."

 

XIII secolo, Giovanni di Vatiguerro - "...Tutta la Chiesa, in tutto l'universo, sarà perseguitata in maniera deplorevole e dolorosa; sarà spogliata e privata di tutti i suoi beni temporali, e non ci sarà eminente personaggio in tutta la Chiesa che non sia felice di avere salva la vita. Poiché tutte le chiese saranno insozzate e profanate, e ogni culto pubblico cesserà, a causa del terrore e del furore di una rabbia la più tremenda. Le religiose, abbandonando i loro monasteri, fuggiranno qua e là smarrite e oltraggiate. I pastori della Chiesa e i grandi, cacciati e spogliati delle loro dignità e delle loro prelature, saranno crudelmente maltrattati; le pecore e i soggetti fuggiranno, e rimarranno dispersi senza pastore e senza capo... Il mondo apprezzerà solo coloro che saranno inclini al male e alla vendetta. Ahimè! i dolori causati da tutti i tiranni, gli imperatori e i principi infedeli saranno rinnovati da coloro che perseguitano la santa Chiesa. Infatti, la malizia e l'empietà degli Unni, e la crudele disumanità dei Vandali, saranno nulla in confronto alle nuove tribolazioni, calamità e dolori che in breve tempo opprimeranno la santa Chiesa poiché saranno distrutti gli altari della santa Chiesa, profanati i pavimenti dei templi, insozzati e spogliati i monasteri, perché la mano e l'ira di Dio faranno vendetta contro il mondo a causa della moltitudine e della continuità dei peccati...La pompa dei nobili scomparirà, le scienze stesse e le arti periranno, e in un breve lasso di tempo l'intero ordine ecclesiastico rimarrà nell'umiliazione..."

 

XIV secolo, San Vincenzo Ferrer - "Il re dell'Aquilone dopo aver devastato la Borgogna, entrerà in Italia con il suddetto falso papa e con gli infedeli metterà tutto a fuoco e sangue. Affliggerà talmente il clero che gli ecclesiastici, come sciolti dalla loro vocazione, nasconderanno la loro tonsura e non oseranno dire ciò che sono. Chiese e monasteri saranno saccheggiati e tutti i beni del clero e dei religiosi saranno espropriati, al punto che la Chiesa si vedrà tornare alla sua antica povertà. E sebbene un tempo la Chiesa abbia avuto a patire grandi persecuzioni da parte degli infedeli, questa persecuzione sarà la più crudele di tutte.

Questi persecutori andranno a Roma; profaneranno la Sede di Pietro; distruggeranno e raderanno al suolo la città leonina [è la cittadella cinta da mura posta attorno alla Basilica di San Pietro in Vaticano; N.d.R.] dove si trova la Sede Apostolica; e anche con il consenso dei romani manderanno in rovine la Mole di Adriano..., Castel Sant'Angelo. Questa persecuzione durerà quattro anni e più, secondo ciò che piacerà a Dio. Durante questa persecuzione, il Papa morirà e la Santa Sede, a causa di queste disgrazie, rimarrà vacante per un anno."

 

XV secolo, San Francesco da Paola - "...Gli infedeli combatteranno anche contro i cristiani e gli eretici, saccheggiando, distruggendo e uccidendo la maggior parte dei cristiani. Alla fine, l’esercito... dei Portatori della Santa Croce muoverà non contro i cristiani o la cristianità, ma contro gli infedeli nei paesi pagani, e conquisterà tutti quei regni con la morte di un grandissimo numero di infedeli. Dopo questo rivolgeranno le loro armi vittoriose contro i cattivi cristiani e distruggeranno tutti coloro che si ribellano a Gesù Cristo."

 

1600, Fra’ Johannes - "Verso la fine del mondo i tiranni e la gente ostile improvvisamente deruberanno di tutte le loro proprietà i prelati e i religiosi della Chiesa e li affliggeranno e martirizzeranno dolorosamente. Quelli che li sottoporranno alle maggiori violenze verranno tenuti in grande stima. Il clero non può sfuggire a queste persecuzioni, ma a causa di esse tutti i servi della Chiesa saranno costretti a condurre una vita apostolica.

In quel tempo il Papa con i cardinali dovranno fuggire da Roma in circostanze tragiche per rifugiarsi in un luogo dove saranno sconosciuti. Il Papa morirà di una morte crudele nel suo esilio. Le sofferenze della Chiesa saranno molto più grandi che in ogni altro periodo della sua storia."

XVII secolo, Ven. Bartolomeo Holzhauser - "...Dio consentirà un grande male contro la Sua Chiesa: gli eretici e i tiranni verranno improvvisamente e inaspettatamente; irromperanno nella Chiesa mentre vescovi, prelati e sacerdoti sono addormentati. Entreranno in Italia e devasteranno Roma; bruceranno le chiese e distruggeranno tutto..."

 

XVII secolo, la Madonna a Madre Mariana de Jesus Torres, Quito Ecuador - "...si perderanno le vocazioni dei religiosi. E questo sarà un vero disastro. I religiosi abbandoneranno i loro doveri sacri e si allontaneranno dalla via segnata per loro da Dio...ci sarà una formidabile e terribile guerra nella quale scorrerà il sangue di nativi e stranieri, di sacerdoti regolari e secolari e anche di monache...Quella notte sarà la più orribile, perché sembrerà all’umanità che il male abbia trionfato; e allora la mia ora sarà giunta per detronizzare l’orgoglioso Satana in una maniera sorprendente, schiacciandolo sotto il mio piede e incatenandolo negli abissi infernali, liberando così finalmente la Chiesa e la Nazione dalla sua crudele tirannia."

 

XVIII secolo, un padre cappuccino - "Tutti gli ecclesiastici, secolari e regolari, saranno spogliati dei loro averi e di ogni genere di proprietà, e saranno obbligati a mendicare dai laici il loro cibo e tutto il necessario per il loro sostentamento e per il culto di Dio. Durante queste calamità il Papa morirà. Per la morte del Supremo Pontefice, la Chiesa sarà ridotta alla più penosa anarchia... In questo periodo in Italia verrà sparso molto sangue umano e molte città, cittadine di provincia e castelli saranno portati alla rovina con la morte di molte migliaia di persone..."

 

XVIII secolo, Padre Nectou - "Una gran moltitudine di persone perirà in questi tempi di calamità, ma i malvagi non prevarranno. Essi tenteranno di distruggere tutta la Chiesa, ma non gli verrà concesso abbastanza tempo, perché questa terribile crisi sarà di breve durata... Allora il trionfo della Chiesa sarà così completo che non si vedrà mai più niente del genere, perché questa sarà l’ultima vittoria della Chiesa sulla terra."

 

XVIII secolo, Suor della Natività, Fougères Francia - "Vidi una grande potenza insorgere contro la Chiesa. Essa saccheggiò, devastò e gettò nella confusione e nel disordine la vigna del Signore, facendo sì che venisse calpestata dalla gente e messa in ridicolo da tutte le nazioni. Avendo diffamato il celibato e oppresso il sacerdozio, essa ebbe l’insolenza di confiscare le proprietà della Chiesa e di arrogare a sé i poteri del Santo Padre, di cui teneva in spregio la persona e le leggi...

Ho avuto una visione: una vergine di incomparabile bellezza, che rappresentava la Chiesa, si trovava in ginocchio davanti al Padre e al Figlio - entrambi seduti. Lo Spirito Santo stendeva le Sue ali risplendenti sulla vergine e sulle altre due persone. Le piaghe di Nostro Signore sembravano vive. Mentre Egli era appoggiato alla Croce con una mano, con l’altra mano offriva a Suo Padre il calice che la vergine gli aveva dato. Ella sorreggeva il calice che il Maestro teneva nel mezzo. Il Padre pose una mano sulla coppa e sollevò l’altra per benedire la vergine. Notai che il calice era pieno solo a metà di sangue, e al momento della presentazione sentii pronunciare queste parole dal Salvatore: «Non sarò pienamente soddisfatto finché non potrò riempirlo fino all’orlo». Compresi allora che il contenuto del calice rappresentava il sangue dei primi martiri, e che questa visione faceva riferimento alle ultime persecuzioni dei cristiani, il cui sangue avrebbe riempito il calice, completando così il numero di martiri e predestinati. Perché alla fine dei tempi ci saranno tanti martiri quanti ce ne furono nella Chiesa primitiva, e anche di più, perché le persecuzioni saranno di gran lunga più violente. Allora il Giudizio Finale non tarderà..."

"Quando il tempo del regno dell’Anticristo sarà vicino, apparirà una falsa religione che negherà l’unità di Dio e si opporrà alla Sua Chiesa... Ciò causerà il più grande scisma che il mondo abbia mai conosciuto."

 

XVIII secolo, Padre Callisto - "L'iniquità ha inondato la terra; questa non è che iniquità!... Noi abbiamo abusato del Sacrificio, il Sacrificio cesserà!... Le sentenze dei malvagi saranno eseguite; la morte mieterà preti, monaci, e laici; le altezze saranno abbattute... Chiesa di Dio, tu gemerai! Ministri del Signore, voi piangerete sopra nuove profanazioni! Del sangue, del sangue, del sangue, se ne berrà, se ne berrà. La terra colpevole sarà purificata col fuoco."

 

XV secolo, Beato Bernardino de' Bustis - "... La sede apostolica sarà vacante per circa un anno e mezzo, nel qual tempo il clero sarà tanto afflitto e tribolato, che per il timore sarà costretto a nascondere la tonsura, e così farà pressoché ogni ecclesiastico..."

"Un certo potentissimo re del cristianesimo, che sorgerà vicino al tempo dell'Anticristo, verrà in conflitto contro la Chiesa Romana, ed a questa cagionerà molte tribolazioni, ed in quel tempo vi sarà uno scisma nella Chiesa di Dio nella elezione del Papa, perché se ne creeranno parecchi: tra i quali ve ne sarà uno che verrà eletto per opera del predetto re, ma non sarà vero Papa, perseguiterà anzi il vero Papa e quelli che ubbidiranno a lui, e molti presteranno ubbidienza più all'antipapa che non al vero pontefice; ma da ultimo finirà male tale falso Papa e il vero Papa rimarrà incontestato Pontefice..."

 

XIX secolo, l’Estatica di Tours - "La rivoluzione si propagherà ad ogni città francese. Ci sarà una grande strage. Questa rivoluzione durerà solo pochi mesi ma sarà terribile... Le persecuzioni contro la Chiesa saranno anche maggiori, ma non dureranno per molto tempo. Tutte le chiese verranno chiuse... I sacerdoti dovranno nascondersi. I malvagi cercheranno di distruggere tutto ciò che è religioso, ma non avranno abbastanza tempo. Molti vescovi e sacerdoti verranno messi a morte. L’arcivescovo di Parigi verrà assassinato. A molti altri preti a Parigi sarà tagliata la gola, perché non avranno il tempo di trovare un luogo in cui nascondersi...

A questo punto, il popolo francese si rivolgerà a Dio e implorerà i Sacri Cuori di Gesù e di Maria Immacolata. Esso [il popolo francese] alla fine riconoscerà che solo Lui [il Signore] può riportare la pace e la felicità."

XIX secolo, Ven. Madre Agnese Steiner - "I monaci dovranno lasciare i loro monasteri e le suore saranno cacciate dai loro conventi, specialmente in Italia...La Santa Chiesa sarà perseguitata...A meno che le persone con le loro preghiere non ottengano il perdono, verrà il tempo che vedranno la spada e la morte, e Roma sarà senza un pastore..."

 

XIX secolo, Suor Bertina Bouquillon, Francia - "Ancora una volta i pazzi sembrano aver preso il sopravvento! Essi si fanno beffe di Dio. Ora, le chiese vengono chiuse; i pastori fuggono; cessa il Santo Sacrificio.

I malvagi cercano di distruggere tutto; i loro libri e le loro dottrine stanno invadendo il mondo. Ma il giorno della giustizia è arrivato. Ecco il vostro Re; egli avanza fra la confusione di quei giorni tempestosi. Tempi orribili! Cadono sia il giusto che il malvagio!

C’era anche una grande battaglia, di simili non se n’erano mai viste prima. Il sangue scorreva come acqua...

I malvagi cercavano di far strage di tutti i servi della Religione di Gesù Cristo. Dopo che ne avevano ucciso un gran numero, lanciarono un grido di vittoria, ma improvvisamente il giusto ricevette aiuto dall’alto."

 

XIX secolo, San Gaspare del Bufalo, Italia - "La morte degli impenitenti persecutori della Chiesa avverrà durante i tre giorni di buio"

 

XIX secolo, Beata Elisabetta Canori Mora - "...questa grande opera [la riforma del popolo e della Chiesa che il Signore promette a Elisabetta; N.d.R.] non si farà senza un grande sconvolgimento di tutto il mondo, di tutte le popolazioni, ancora di tutto il clero secolare e regolare, di tutte le corporazioni religiose dell’uno e dell’altro sesso, dovendo tutte essere riformate secondo lo Spirito del Signore ed i dettami delle primitive regole dei loro santi fondatori e istitutori."

"...nella santa comunione fui condotta in solitario luogo, dove fui notiziata delle molte afflizioni che dovrà soffrire la nostra santa Madre, la Chiesa. Oh quante pene oh, quante dovremo noi patire! Dio vuole rinnovare tutto il mondo. Questo non si può fare senza una grande strage."

"...mi si diede a vedere la nostra madre, la santa Chiesa, sotto la forma di donna veneranda: la vedevo esteriormente tutta adorna, tutta bella; questa la vedevo supplichevole all'augusto trono di Dio, che qual Madre pietosa pregava per noi, poveri suoi figli; ma particolarmente pregava per il clero regolare e secolare... La santa Chiesa pregava, e Dio sdegnava le sue preghiere; e, armato di giustizia, così diceva: «Prendi parte nella mia giustizia, e giudica la tua causa!». A queste tremende parole, la veneranda matrona impallidì, e, presa parte nella giustizia di Dio, di propria mano si spogliava dei suoi adornamenti. Vidi poi venire tre angeli esecutori della divina giustizia, che davano di mano a spogliare la veneranda matrona. Si ridusse la forte donna in stato umile e negletto, priva di forze, tutta spogliata, e quasi era sul punto di cadere. Allora dall'eterna sapienza le fu somministrato un forte bastone per reggere la sua debolezza. La divina potenza coprì il capo di lei con ricco cappello, l'inclita donna aveva perduto ogni splendore, se ne giaceva nelle tenebre, tutta mesta e dolente per l'abbandono dei suoi amati figli. Il divino Spirito la circondò con la sua immensa luce. Rivestita che fu l'inclita matrona di questa luce, tramandò il suo splendore in quattro diverse parti, dove questa divina luce faceva cose mirabili. Gli abitatori di questi luoghi erano come addormentati, all'apparire di questa divina luce si destavano; e, lasciati i loro errori, di volo si portavano ad onorare l'inclita donna, la nostra cara madre, la santa Chiesa. Tutti si compiacevano di militare sotto gli auspici di questa eccelsa donna, tutti confessavano Gesù Cristo Signore nostro. Al momento compariva la nostra madre, la santa Chiesa, tutta adorna e gloriosa più di prima. Gli ordini religiosi davano a lei il grande onore, formavano come un magnifico tempio per sostenerla con tutte le loro forze... tutti venivano ad onorarla, adottando le massime del nostro santo Evangelo." [in quest'ultima parte si fa riferimento alla rinascita della Chiesa dopo la purificazione, rinascita che toccherà il suo acme durante l'Era di Pace; N.d.R.]

 

1820-1822, la Beata Anna Caterina Emmerich - "Vidi anche il rapporto tra i due papi [probabilmente dopo lo scisma; N.d.R.]... Vidi quanto sarebbero state nefaste le conseguenze di questa falsa chiesa. L’ho veduta aumentare di dimensioni; eretici di ogni tipo venivano nella città [di Roma]. Il clero locale diventava tiepido, e vidi una grande oscurità... Allora la visione sembrò estendersi da ogni parte. Intere comunità cattoliche erano oppresse, assediate, confinate e private della loro libertà. Vidi molte chiese che venivano chiuse, dappertutto grandi sofferenze, guerre e spargimento di sangue. Una plebaglia selvaggia e ignorante si dava ad azioni violente. Ma tutto ciò non durò a lungo." (13 maggio 1820)

"Vidi ancora una volta che la Chiesa di Pietro era minata da un piano elaborato dalla setta segreta, mentre le bufere la stavano danneggiando. Ma vidi anche che l’aiuto sarebbe arrivato quando le afflizioni avrebbero raggiunto il loro culmine. Vidi di nuovo la Beata Vergine ascendere sulla Chiesa e stendere il suo manto su di essa."

"Vedo altri martiri, non ora ma in futuro... Vidi le sette segrete minare spietatamente la grande Chiesa. Vicino ad esse vidi una bestia orribile che saliva dal mare... In tutto il mondo le persone buone e devote, e specialmente il clero, erano vessate, oppresse e messe in prigione. Ebbi la sensazione che sarebbero diventate martiri un giorno. Poi vidi un'apparizione della Madre di Dio, che disse che la tribolazione sarebbe stata molto grande. Aggiunse che queste persone devono pregare ferventemente... Devono pregare soprattutto perché la chiesa delle tenebre abbandoni Roma."

"La Chiesa è completamente isolata ed è come se fosse completamente deserta. Sembra che tutti stiano scappando. Dappertutto vedo grande miseria, odio, tradimento, rancore, confusione e una totale cecità. O città! O città! Cosa ti minaccia? La tempesta sta arrivando; sii vigile!"

"Ho avuto un’altra visione della grande tribolazione. Mi sembrava che si pretendesse dal clero una concessione che non poteva essere accordata. Vidi molti sacerdoti anziani, specialmente uno, che piangevano amaramente. Anche alcuni più giovani stavano piangendo. Ma altri, e i tiepidi erano fra questi, facevano senza alcuna obiezione ciò che gli veniva chiesto. Era come se la gente si stesse dividendo in due fazioni."

"...Vidi anche la battaglia. I nemici erano molto più numerosi, ma il piccolo esercito di fedeli ne abbatté file intere [di soldati nemici]. Durante la battaglia, la Madonna si trovava in piedi su una collina, e indossava un’armatura. Era una guerra terribile. Alla fine, solo pochi combattenti per la giusta causa erano sopravvissuti, ma la vittoria era la loro." 

"Vidi la Chiesa di San Pietro: era stata distrutta ad eccezione del Santuario e dell’Altare principale. San Michele venne giù nella chiesa, vestito della sua armatura, e fece una pausa, minacciando con la spada un certo numero di indegni pastori che volevano entrare. Quella parte della Chiesa che era stata distrutta venne prontamente recintata... così che l’ufficio divino potesse essere celebrato come si deve. Allora, da ogni parte del mondo vennero sacerdoti e laici che ricostruirono i muri di pietra, poiché i distruttori non erano stati capaci di spostare le pesanti pietre di fondazione."

 

XIX secolo, Beata Anna Maria Taigi, Siena - "...La religione verrà perseguitata e i preti massacrati. Le chiese verranno chiuse, ma solo per poco tempo. Il Santo Padre sarà obbligato a lasciare Roma."

 

29 settembre 1882, San Michele a Maria Giulia Jahenny, Blain in Francia - "La Chiesa avrà la sua sede vacante per molti mesi... Ci saranno due successivi antipapi che regneranno per tutto questo tempo sulla Santa Sede..."

 

Seconda parte del segreto di Fatima - "...Quando vedrete una notte illuminata da una luce sconosciuta, sappiate che è il grande segno che Dio vi dà che sta per castigare il mondo per i suoi crimini, per mezzo della guerra, della fame e delle persecuzioni alla Chiesa e al Santo Padre. Per impedirla, verrò a chiedere la consacrazione della Russia al Mio Cuore Immacolato e la Comunione riparatrice nei primi sabati. Se accetteranno le Mie richieste, la Russia si convertirà e avranno pace; se no, spargerà i suoi errori per il mondo, promuovendo guerre e persecuzioni alla Chiesa. I buoni saranno martirizzati, il Santo Padre avrà molto da soffrire, varie nazioni saranno distrutte..."

 

Terza parte del segreto di Fatima - "...Vari altri Vescovi, Sacerdoti, religiosi e religiose salire una montagna ripida, in cima alla quale c'era una grande Croce di tronchi grezzi come se fosse di sughero con la corteccia; il Santo Padre, prima di arrivarvi, attraversò una grande città mezza in rovina e mezzo tremulo con passo vacillante, afflitto di dolore e di pena, pregava per le anime dei cadaveri che incontrava nel suo cammino; giunto alla cima del monte, prostrato in ginocchio ai piedi della grande Croce venne ucciso da un gruppo di soldati che gli spararono vari colpi di arma da fuoco e frecce, e allo stesso modo morirono gli uni dopo gli altri i Vescovi Sacerdoti, religiosi e religiose e varie persone secolari, uomini e donne di varie classi e posizioni...".

 

XX secolo, Suor Natalia Magdolna, Ungheria - "Il Signore Gesù mi fece conoscere quale grande confusione e terrore regneranno nella Chiesa subito prima della vittoria che Egli porterà al mondo. La ragione di questa confusione sarà che l'empietà penetrerà nei santuari chiusi della Chiesa; la tradizione sarà danneggiata e ci sarà uno spirito mondano ovunque. Questa calamità sarà accompagnata dall'odio tra le nazioni, che si concluderà con lo scoppio di molte guerre. Molti attaccheranno la Chiesa: il loro obiettivo sarà quello di allontanare i credenti dalla Chiesa, per togliergli la fiducia in essa e in questo modo diventeranno preda di Satana."

"Come risultato della «purificazione», l'umanità vivrà nella purezza e bellezza in cui il Padre creò il primo uomo."

 

9 giugno 1946, Ida Peerdeman, Amsterdam - "Ci sarà una lotta a Roma contro il Papa. Vedo molti vescovi e sento una voce che dice: «Catastrofico!»"

28 marzo 1951 - "Sa Roma qual è il nemico che l’attende in agguato, come un serpente che nascostamente avanza nel mondo? Non mi riferisco solo al comunismo: ci sono ancora altri «profeti» che dovranno venire, falsi profeti!"

31 maggio 1965, messaggio destinato al Papa - "La Chiesa di Roma corre il pericolo di uno scisma. Metti in guardia i tuoi sacerdoti. Fagli porre fine a quelle false teorie sull’Eucarestia, i sacramenti, la dottrina, il sacerdozio, il matrimonio e la pianificazione familiare. Sono stati sviati dallo spirito menzognero - da Satana - e confusi dalle idee del modernismo. Gli insegnamenti e le leggi divine sono valide per tutti i tempi e applicabili ad ogni periodo."

 

12 aprile 1947, Bruno Cornacchiola, Tre Fontane - La Madonna mostra a Bruno Cornacchiola per terra un drappo nero, una veste talare da prete e sopra di essa una croce spezzata in più punti: "Questo è il segno che la Chiesa soffrirà, sarà perseguitata, spezzata; questo è il segno che i miei figli si spoglieranno...", spiega la Madonna.

 

16 aprile 1955, Beata Elena Aiello, Calabria - "I dittatori della terra, veri mostri infernali, atterreranno le Chiese con i Sacri Cibori e distruggeranno popoli e nazioni e le cose più care. In questa lotta sacrilega, per il feroce impulso e l'accanita resistenza molto verrà abbattuto di tutto quello che è stato fatto dalla mano dell'uomo."

 

13 Agosto 1951, Teresa Musco, Caiazzo (Caserta) - "...Dal 1972 comincerà il tempo di Satana e il tempo delle grandi prove... i cardinali si opporranno ai cardinali, i vescovi ai vescovi..."

23 Luglio 1973 - "Di a tutti che Io ho bisogno di sacerdoti umili e coraggiosi, pronti ad essere ammazzati, derisi e calpestati, perdere la propria vita, il proprio sangue, affinché per mezzo di loro Io possa risplendere nella Chiesa dopo la grande purificazione."

14 Febbraio 1976 - "Vedrai una grande rivoluzione nella Mia casa, i comunisti al potere. E nella Mia casa a Roma già ci sono, ma si manifesteranno solo quando possono comandare liberamente, senza ostacoli. Allora ci sarà spargimento di sangue innocente."

 

5 febbraio 1968, Suor N.N, Italia - "La Chiesa avrà ancora molto da soffrire!"

 

22 maggio 1966, Madre Carolina Venturella, Italia - "...Verranno tempi ancora più calamitosi per l'umanità... per la Chiesa... e la fede dei buoni sarà messa molto a dura prova..."

 

23 ottobre 1975, Gesù a Mons. Ottavio Michelini, Italia - "La mia Chiesa sarà purificata dalle follie della superbia umana e, alla fine, l'amore della Madre mia e vostra trionferanno."

2 novembre 1975 - "La donna nel parto geme, ma poi gioisce perché ha dato alla luce un figlio. E' tempo che il grano gettato nel seno della terra marcisca, per poi dare molto frutto. E' prossima l'ora in cui la mia Chiesa gemerà nella feroce ed inaudita persecuzione per poter rinascere Una, Pura, Santa ed Immacolata."

5 maggio 1977 - "Il mondo e la stessa mia Chiesa hanno raggiunto un tale livello di pervertimento morale e spirituale non più tollerabile dalla Divina Giustizia. Questa giustizia divina (già in corso) si manifesterà sempre più lasciando in balia di se stessi, mondo e chiesa, i quali venendo a mancare l'assistenza divina, saranno maggiormente tiranneggiati dalle orde oscure e malvagie dell'inferno, che non trovando ostacoli dall'Onnipotenza divina, sfogheranno il loro sadismo perfido ed inumano su tutto e su tutti; si moltiplicheranno gli attentati alle chiese, le profanazioni di persone o cose sacre, scorrerà sangue, sangue, sangue. Ecco figlio mio perché già oggi assistete a fatti così gravi così inumani, così selvaggi, per cui sovente vi domandate come è possibile arrivare a questi eccessi."

 

30 Dicembre 1992,  Gesù a Nancy Fowler, Conyers - "...Non pensate che il comunismo sia morto. Io vi dico: è in crescita..."

 

13 Ottobre 1973, La Vergine Maria a Suor Agnese Sasagawa, Akita - "...L’opera del diavolo si insinuerà anche nella Chiesa in una maniera tale che si vedranno cardinali opporsi ad altri cardinali, vescovi contro vescovi. I sacerdoti che mi venerano saranno disprezzati e ostacolati dai loro confratelli...chiese ed altari saccheggiati; la Chiesa sarà piena di coloro che accettano compromessi, e il demonio spingerà molti sacerdoti e anime consacrate a lasciare il servizio del Signore. Il demonio sarà implacabile specialmente contro le anime consacrate a Dio. Il pensiero della perdita di tante anime è la causa della Mia tristezza. Se i peccati aumenteranno in numero e gravità, non ci sarà perdono per loro..."

 

3 Marzo 1982, Dio Padre a Eileen George, Worcester (USA) - "...Deve esserci un cambiamento nei Miei prescelti, perché la Chiesa sta precipitando nel nulla...la dottrina e la tradizione saranno separate e la Chiesa inizierà a sgretolarsi. Ci deve essere questa fonte invisibile di fede per tenere assieme i pezzi. I sacerdoti si opporranno gli uni agli altri ed erigeranno fortezze contro gli altri sacerdoti e contro il Vicario. Ci sarà una grande oscurità, ed essa ora è arrivata sulla Chiesa. Ci sarà grande divisione al suo interno. Ci saranno degli avvertimenti, ma essi non li ascolteranno..."

 

20 novembre 1981, la Madonna ad Amparo Cuevas, El Escorial - "Il Vicario di mio Figlio avrà molto da soffrire, perché per un certo tempo la Chiesa sarà consegnata a grandi persecuzioni; sarà il tempo delle tenebre; la Chiesa passerà una crisi orribile. Sì, figlia mia, il potere civile ed ecclesiastico saranno aboliti." (Una profezia identica si trova anche nel "segreto" de La Salette, nella versione del 1879.)

1 febbraio 1986 - "Sarà terribile la calamità che cadrà sulla Terra. Non si è mai visto nessun castigo come questo... Quando questo accadrà, figlia mia, ci saranno grandi mostri a governare e non rispetteranno i Sacri Alimenti delle chiese. Perché i dittatori del mondo saranno veri demoni incarnati e distruggeranno tutte le cose sante. Martirizzeranno le mie anime consacrate. Quei pochi che rimarranno santi, saranno martirizzati dalle mani di un boia, figlia mia. E il mio Vicario? Il mio Vicario sarà tormentato."

"Lo Spirito Santo aprirà i cuori e le menti, in modo che tutti possano adempiere il Volere del Padre e del Figlio, così che, come in cielo, anche sulla terra sia perfettamente compiuta la Divina Volontà. Per giungere a questi cieli nuovi ed a questa nuova terra, occorre passare attraverso la prova dolorosa e sanguinosa della purificazione, della grande tribolazione e del castigo.

 

22 novembre 1992, la Madonna a don Stefano Gobbi - Miei prediletti e figli consacrati al mio Cuore Immacolato, ascoltate le parole della vostra Mamma Celeste, che dolcemente vi prepara e vi conduce a vivere questi avvenimenti, perché sono ormai giunti i tempi, che vi sono stati predetti dal profeta Zaccaria. «Oracolo del Signore. Percuoterò il pastore ed il gregge andrà tutto disperso; allora volgerò la mano sopra i deboli. Oracolo del Signore. In tutto il paese, due terzi saranno sterminati e periranno; un terzo sarà conservato. Farò passare questo terzo per il fuoco; lo purificherò come si purifica l'argento e lo proverò come si prova l'oro. Invocherà il mio Nome ed io lo ascolterò; dirò - questo è il mio popolo. - Esso dirà: - il Signore è il mio Dio. -»."

13 ottobre 1988 - "...Vi annuncio che è giunto al culmine il tempo della purificazione e che perciò siete chiamati a vivere i momenti più dolorosi di ciò che vi è stato predetto."

31 dicembre 1990 - "Per questo mondo è ormai giunto il momento del suo castigo. Siete entrati nei tempi forti della purificazione e le sofferenze dovranno aumentare per tutti. Anche la mia Chiesa ha bisogno di essere purificata dai mali che l'hanno colpita e che le fanno vivere i momenti dell'agonia e della sua passione dolorosa."

Settembre 1987 - "...Piango perché la Chiesa continua sulla strada della divisione, della perdita della vera fede, dell'apostasia, degli errori che vengono sempre più propagandati e seguiti. Ormai si sta compiendo quanto Io ho predetto a Fatima e quanto qui ho rivelato nel terzo messaggio confidato a una mia piccola figlia. Allora anche per la Chiesa è giunto il momento della sua grande prova, perché l'uomo iniquo si stabilirà al suo interno e l'abominio della desolazione entrerà nel Tempio santo di Dio."

15 novembre 1990 -"...La grande prova é giunta per la vostra Chiesa. Si sono continuati a diffondere gli errori che hanno portato alla perdita della fede. Molti Pastori non sono stati attenti, né vigilanti ed hanno permesso a tanti lupi rapaci, vestiti da agnelli, di introdursi fra il gregge a portare disordine e distruzione. Quanto é grande la vostra responsabilità, o Pastori della santa Chiesa di Dio! Si continua sulla strada della divisione dal Papa e del rifiuto del suo Magistero; anzi di nascosto si prepara un vero scisma che presto potrà diventare aperto e proclamato. Allora rimarrà solo un piccolo resto fedele, che Io custodirò nel giardino del mio Cuore Immacolato..."

 

19 Agosto 1985, la Madonna nelle apparizioni di Melleray, Irlanda - "Dio è in collera col mondo. Gli uomini dovranno migliorare e pregare. Il Mio messaggio è per tutto il popolo della Chiesa di Dio. Gli uomini hanno dieci anni per migliorare e per pregare [...] se il mondo non migliora fra dieci anni il diavolo si impadronirà della Chiesa di Dio"

23 Agosto 1985 - "Con la vostra fede e le preghiere potete sconfiggere il diavolo"

 

25 Ottobre 1987, Gesù a suor Anna Ali, Kenia -  "...Prega molto; Le Mie Chiese saranno devastate e saccheggiate e il Mio Sacro Corpo calpestato..."

 

1 maggio 1988, La Madonna a Rosario Toscano, Belpasso - "...La Chiesa avrà molto da soffrire...".

 

23 gennaio 1996, Gesù a Catalina Rivas, Bolivia - "I templi diventeranno vere caldere dove cadranno le anime confuse, e voi, piccoli Miei, cercherete luoghi per pregare e offrire sacrifici. I Miei veri ministri verseranno il loro sangue per difendere le Mie piccole pecore. Non spaventatevi, figli Miei, ma anzi rallegratevi perché presto Mi avrete fra di voi."

3 dicembre 1996 - "Attendono l’umanità giorni così terribili, che la prima cosa che faranno scomparire saranno le Sacre Scritture."

14 gennaio 1996 - "Il Papa vedrà la distruzione di Roma e del Vaticano, calpestato e depredato, e soffrirà come Padre della Cristianità. Dalle sue labbra uscirà un anatema contro coloro che, dimenticando la loro fede, si uniranno alla Bestia. Le esperienze che patirà, e quello che vedrà, gli faranno sollevare le braccia in atto di supplica e lo faranno inginocchiare domandando perdono."

 

Source: Profezie per il Terzo Millennio

Padre Michele Rodrigue spiega gli eventi dei tempi ultimi

Vuoi una rapida panoramica degli eventi dei Tempi Ultimi? Allora leggi "I grandi eventi di purificazione inizieranno questo autunno". Vuoi tutti i dettagli, allora vai al "Ritiro Spirituale Virtuale con P. Michele Rodrigue sui Tempi Ultimi".

Messaggi del Santo Amore

Ogni 'Ave Maria' fa la differenza e indebolisce Satana (Leggi tutto...)
L’approvazione del Papa dell’omosessualità (Leggi tutto...)
Attenti al ‘Nuovo Ordine Mondiale’ (Leggi tutto...)
Il Rosario è l’arma di questi tempi’ (Leggi tutto...)
La verità sul Coronavirus (Leggi tutto...)

Leggi i Messaggi quotidiani del Santo Amore
Leggi i Messaggi quotidiani

Cattolici, siamo entrati nella Pre-Tribolazione, osservate i 10 Comandamenti, confessatevi; ricevete la Santa Eucaristia; pregate ogni giorno almeno 3 corone del Rosario per conservare la fede e salvare i vostri cari. Preparatevi per gli accadimenti che sconvolgeranno il nostro pianeta.