Stanno per concludersi gli avvenimenti che apriranno la strada al Segno in cielo

Le grida si udranno dalle bocche dei vulcani in eruzione e saprete che l'esercito di Satana entrerà in battaglia e combatterà con maggior ferocia e audacia

By

Messaggio del Signore Gesù Re dell'Universo del 7 Ottobre 2017 al Giglio del Santo Volto.

Presero Giona e lo gettarono in mare e il mare placò la sua furia.Quegli uomini ebbero un grande timore del Signore, offrirono sacrifici al Signore e fecero voti.
Giona 1: 15, 16

 

"Scrivi piccolo Giglio, così caro al Cuore del tuo Signore.

Vedi, come il Padre promette e mantiene i Suoi propositi?

Cosa altro attendevi da Colui che è pura e semplice Verità, Giustizia e Misericordia infinita?

Torno a te, per un nuovo inizio.

C'è una nuova missione che attende tutti coloro che amano immensamente la Mia Divinità e desiderano entrare nel Mistero del Regno e della vostra Creazione.

È vero che molte saranno le opere che verranno oltraggiate dalla crudeltà umana, ma, infine, cosa può significare un cumulo di macerie fatte di pesante materia?

Tutto finirà e crolleranno quelle fortezze, quelle mura inespugnabili di chi si sta muovendo per annientare la Mia Sposa, la Chiesa del Signore che È Re e detiene il Potere Assoluto.

Essi finiranno nel fuoco Eterno.

Soffriranno intensamente per le pene inflitte ai Miei figli.

Le grida si udranno dalle bocche dei vulcani in eruzione e saprete che l'esercito di Satana entrerà in battaglia e combatterà con maggior ferocia e audacia.

È Mia precauzione avvisare i Miei, che non sarà semplice superare i loro attacchi ma il Padre Ha stabilito delle alleanze tra i Suoi fedeli.

Costruirete così le nuove dimore e preparete la via da seguire anche per coloro che verranno lasciati indietro, affinché tutto si compia secondo il Progetto di Dio.

Figli Miei non dovete fermarvi d'ora in avanti.

Siate forti e liberate dalle zavorre lo spirito affinché prenda il volo e possa raggiungere un livello adeguato di purificazione.

Stanno per concludersi gli avvenimenti che apriranno la strada al Segno in cielo, che non tarderà poiché già deciso da Mio Padre.

Chi Mi adorerà di fronte al Tabernacolo vedrà dei segni rivelatori come preavviso che il momento è arrivato.

Parte del Mio Esercito vive l'Atto di Misericordia da molto tempo e ha iniziato la purificazione dolorosa di preparazione.

Ci sono livelli raggiunti spiritualmente in cui tutto è arrivato ancor prima.

Essi vivono con lo spirito in un tempo non ancora trascorso sul pianeta perché designati al sostentamento delle anime le cui ferite sanguineranno e non troveranno il lume della ragione, tanto Mi odiano e sono attaccate alle cose materiali.

Figli di Dio, fratelli nel vostro Signore e Re Gesù Cristo ecco cosa è importante ora: continuate sulla strada del perdono senza rimorsi ne rancori.

Staccatevi dai torti subiti o non potrete vincere le battaglie contro l'avversario.

Pulite le anime e ristabilitevi in Me e gioiremo insieme anche nelle prove più terribili.

Combatterete fianco a fianco e costruirete un rifugio di pace e di fratellanza reciproca.

Tutto è come previsto.

Ricongiungete le anime allontanate e formerete un nuovo Esercito più forte e più combattivo.

Documentatevi vicendevolmente su ogni singolo aspetto della strada da percorrere.

Avete le armi, utilizzatele.

Non indietreggerete se vi sosterrete; Io non permetterò che vi stanchiate.

Soffrirete con maggiore consapevolezza degli obiettivi che vi attendono.

Figli, non resterete delusi delle vostre aspettative.

Ci sono molti aspetti su cui ancora vi dovrete preparare, non indietreggiate.

Amate, consolate e fatevi simili agli angeli sull' esempio straordinario dell'obbedienza a Dio.

Sradicate per primi gli atti di superbia, non consideratevi che misere e piccole creature che sono altro che strumenti nelle Mani del Padre e vederete quanto Egli possa essere riconoscente e generoso nel donare.

Voi acquisirete dei carismi senza eguali, fino ad ora mai sperimentati all'unisono tra gli esseri umani.

Affinché gli stessi persecutori che sono lontani da Me,vedano e credano nella Mia Esistenza e nell'Onnipotenza di Dio.

Figli, Apostoli del Signore e portatori di Luce, vigilate e spegnete il fuoco dell'ira abbandonandola definitivamente.

Miti e umili come servi per guadagnare le ricompense promesse.

Il vostro Gesù, Re dell' Universo vi benedice.

Amate,amate, amate come Io Ho amato e amo ognuno di voi."

 

Non più però come schiavo, ma molto più che schiavo, come un fratello carissimo in primo luogo a me, ma quanto più a te, sia come uomo, sia come fratello nel Signore.
Filemone 1: 16

Alla sorella Appia, ad Archippo nostro compagno d'armi e alla comunità che si raduna nella tua casa:
Filemone 1: 2

E il Signore comandò al pesce ed esso rigettò Giona sull'asciutto.
Giona 2: 11

Fonte: Giglio Del Santo Volto