Maria SS: Le chiese si svuotano ma i luoghi di falso divertimento si affollano giorno e notte

Vi chiedo preghiera senza sosta, soltanto con la preghiera potremo riparare ai tantissimi peccati che si compiono su questa provata terra.

By

Maria SS: Le chiese si svuotano ma i luoghi di falso divertimento si affollano giorno e notte

22 marzo 2017: "Figli miei, perché dubitate?

Io sono sempre con voi, vi sollecito sempre quando vi adagiate troppo, non sono questi i tempi del riposo, dovete agire, dovete costruire, dovete spendere le vostre forze affinché un domani, non troppo lontano, la seconda venuta di Mio Figlio possa essere accettata, desiderata voluta da tutti i suoi figli.

Io ho bisogno del vostro aiuto, ecco perché non vi lascio un attimo, anche se non mi vedete fisicamente, spiritualmente il mio posto è vicino ad ognuno di voi.

Vi chiedo preghiera senza sosta, soltanto con la preghiera potremo riparare ai tantissimi peccati che si compiono su questa provata terra.

Non c'è più respiro per il vostro pianeta ed i suoi abitanti, troppe distrazioni vi portano dove Mio Figlio non vorrebbe.

Le chiese si svuotano ma i luoghi di falso divertimento si affollano giorno e notte. Ecco perché le offese a Gesù e al mio Cuore Immacolato, aumentano di ora in ora.

Figlioli, verrà un giorno in cui sarete edotti, potrete vedere e sentire quanto i nostri cuori stiano soffrendo, fate che non sia troppo tardi per la vostra conversione.

Credetemi quando vi dico che il Padre vostro è offeso in maniera smisurata, la sua mano agirà, la sua giustizia, allora, trionferà e ognuno dei miei figli avrà ciò che merita, il premio o la pena eterna.

Se vi chiedo aiuto è soltanto perché non posso permettere che tanti miei adorati figli si dannino.

Pregate con più convinzione, siate più attenti quando nominate il nome di Dio, le vostre labbra siano pure quando emettono questo nome SS.

La preghiera sanerà molte anime e voi potrete godere molti meriti.

Vi benedico figli miei, siate obbedienti e la gioia entrerà nei vostri cuori.

Fonte: Valeria Copponi