Il Signore vostro: L'uomo non osi separare ciò che Io unisco

Camminate al buio e ancora non ve ne rendete conto ma il giorno della vostra resa è più vicino di quanto pensiate

By

Il Signore: L'uomo non osi separare ciò che Io unisco

22 febbraio 2017:  "Io, il tuo Signore non mento, la mia creazione risponde ancora ai miei ordini anche se l'uomo tenta di distruggere ciò che Io ho creato.

Non si illuda l'uomo poiché tutto si svolgerà sulla terra come Io ho pensato da sempre.

Non potete nulla figlioli, attenetevi ai miei consigli, ubbidite alle mie leggi, ve lo dico per il vostro bene dal momento che tutto si compirà secondo i miei piani.

Io ho creato tutto con amore e la prima cosa che i miei figli dovranno accettare e imitare è proprio l'amore.

Non capite che tutto potrebbe risolversi nella gioia se voi non continuate a mettere limiti alla mia opera?

L'uomo non osi separare ciò che Io unisco, è da questo che dovrete ripartire, se la famiglia si ricostituirà nella mia luce, tutto il resto tornerà a splendere, a funzionare nel migliore dei modi, a funzionare a ritmo sostenuto.

Vi state adagiando credendo di godere di ciò che vi circonda ma non è così.

Sottomettetevi al mio volere e allora sì godrete di tutto il bene possibile e in eterno.

La terra non potrà mai più soddisfare le vostre esigenze se Io non la benedirò, ma soltanto se voi me lo chiederete.

Abbassate il capo se vorrete riprendervi il meglio, Io Sono il Signore e nessun altro, potrete mettere insieme tutto il vostro sapere ma non ne ricaverete mai più nulla.

Avete distrutto ciò che Io avevo creato, ora tocca a voi chiedere, con umiltà la ristrutturazione della vostra terra e soprattutto quella delle vostre povere anime.

Camminate al buio e ancora non ve ne rendete conto ma il giorno della vostra resa è più vicino di quanto pensiate.

Figlioli, meditate le mie parole, pregate il Padrone della messe se vorrete ancora avere e godere di un buon raccolto.

Vi benedico nella mia SS. Trinità.

Il Signore vostro"

Fonte: Valeria Copponi