I primi 5 sabati del mese al Cuore Immacolato di Maria

Salva la tua anima. Diventa cittadino del cielo. Nulla in questo mondo merita la tua ambizione.

By

I primi 5 sabati del mese al Cuore Immacolato di Maria

Salva la tua anima. Diventa cittadino del cielo. Nulla in questo mondo merita la tua ambizione. Il tempo passa per tutti, buoni e cattivi. Dona i 5 (primi) sabati del mese consecutivi della tua vita alla Madre di Dio Maria SS; vai alla Messa confessato, ricevi la SS. Comunione, recita il Santo Rosario (almeno una corona - 5 poste); fermati a meditare per 15 minuti con l'intenzione di riparare a tutte le offese rivolte al Cuore Immacolato di Maria SS dai peccatori,  così da per meritare il Paradiso eterno evitando la morte improvvisa o violenta (incidenti stradali o altro). Metti anche i tuoi cari al sicuro. Diffondi e fai conoscere questa opportunità di salvezza.

 

7 maggio 2016
Appello di Maria Rosa Mistica ai figli di Dio

"Piccoli figli del mio cuore, la pace del Signore sia con voi.

Figlioli miei, oggi è un giorno di allegria per vostra Madre, la presenza dei miei piccoli bambini fedeli in questo primo Sabato del mese, riconforta il Mio essere e rallegra il Mio Cuore. Tutti i Primi Sabati del mese si fa festa in Cielo e Io, vostra Madre, verso abbondanti benedizioni su tutti quelli che vengono a visitarMi e soprattutto sui Miei figliolini devoti dei Miei Cinque Primi Sabati del mese.

Grazie bambini miei nell'ascoltare la mia chiamata e unirvi intorno a Me, con la recita del mio Santo Rosario. Tutto quello che mi chiederete in questo giorno ve lo concederò, se è per il vostro bene e la salvezza della vostra anima. Giammai ignoro le suppliche che i Miei figliolini rivolgono a Me; se voi venite in uno dei miei Santuari, non soltanto riceverete la Mia benedizione, ma anche il dono di una indulgenza plenaria.

Per ricevere questo grande dono, voi dovete venire in uno dei miei Santuari, assistere alla Messa, ricevere l’Eucaristia e pregare il mio Santo Rosario. Questa indulgenza cancellerà molti dei vostri peccati; la potete applicare per tale scopo per accumulare (meriti) per quando giungete all’Eternità. Tutti i miei figliolini devoti dei Miei Primi Cinque Sabati del mese, contino sulla Mia protezione. Li mantengo coperti con il Mio manto, e il Mio avversario non li può toccare. Tutti i Miei devoti, cinque giorni prima di morire, saranno avvisati da Me, e quando giunge la loro ora, Io verrò spiritualmente le loro anime.

A tutti i Miei devoti dei Primi Cinque Sabati del mese, concedo grazie speciali affinché quando giungano all’eternità, sia assegnato ad essi una dimora a Me vicina. Nessuno lascerò morire in peccato. I miei devoti dei Primi Cinque Sabati del mese, saranno preservati da catastrofi e incidenti e dalle morti violente; nel tempo della Grande Tribolazione, collocherò in essi i miei raggi di luce affinché accechino il mio avversario e non possa far loro danno.

Nessuno dei miei devoti soffrirà la morte dolorosa, né una lunga purificazione. Sarò balsamo per essi e allevierò i loro dolori. Tutti i miei devoti godranno della pace del Mio Signore e del Santo Timore di Dio. Guardate quindi figliolini quante benedizioni e grazie ricevete da questa Madre, per essere Miei devoti. Che Nessuno sprechi questi doni, fate i Miei Cinque Primi Sabati del mese in grazia di Dio e pregate il mio Rosario e vi porterò alla gloria eterna.

Vi aspetto in uno dei Miei Santuari, venite e preghiamo uniti al Padre, in modo che possiate ricevere tutte queste grazie e benedizioni. Io vi amo, che la mia protezione materna permanga in voi.

Vostra Madre, Maria Rosa Mistica. Fate conoscere i miei messaggi a tutta l’umanità."

Fonte: mensajesdelbuenpastorenoc.org

 

La Madonna, apparendo a Fatima il 13 giugno 1917, tra l'altro disse a Lucia: “Gesù vuole servirsi di te per farmi conoscere e amare. Egli vuole stabilire nel mondo la devozione al mio Cuore Immacolato”. Poi, in quella apparizione, fece vedere ai tre veggenti il suo Cuore coronato di spine: il Cuore Immacolato della Madre, amareggiato per i peccati dei figli e per la loro dannazione eterna. Lucia racconta: “... mi apparve in camera la Vergine Santissima e al suo fianco un Bambino, che disse: “Abbi compassione del Cuore della tua Madre Santissima, avvolto nelle spine che gli uomini ingrati gli configgono continuamente, mentre non v'è chi faccia atti di riparazione per strappargliele”. E subito la Vergine Santissima aggiunse:

“Guarda, figlia mia, il mio Cuore circondato di spine, che gli uomini ingrati infliggono continuamente con bestemmie e ingratitudini. Consolami almeno tu e fa sapere questo: a tutti coloro che per cinque mesi, al primo sabato, si confesseranno, riceveranno la Santa Comunione, reciteranno il Rosario, e mi terranno compagnia per quindici minuti, meditando i Misteri, con l'intenzione di offrirmi riparazioni, prometto di assisterli nell'ora della morte con tutte le grazie necessarie alla salvezza”.

E' questa la grande promessa che si affianca a quella del Cuore di Gesù, come Gesù stesso confidò a Lucia:

“Voglio che tutta la mia Chiesa riconosca questa consacrazione (la consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria che la Madonna aveva chiesto a Fatima, ndr) come un trionfo del Cuore Immacolato di Maria, per poi estendere il suo culto e porre la devozione a questo Cuore Immacolato accanto alla devozione al mio divino Cuore".

Suor Lucia scrive a Papa Pio XII: «Nel 1929, la Madonna, per mezzo di un'altra apparizione, ha chiesto la consacrazione della Russia al Suo Cuore Immacolato, promettendo, in questo modo, di impedire la propagazione dei suoi errori, e la sua conversione. In diverse comunicazioni interiori Nostro Signore non ha cessato di insistere su questa richiesta, promettendo ultimamente, se Vostra Santità si degna di fare la consacrazione del mondo al Cuore Immacolato di Maria, con speciale menzione della Russia, e di ordinare che, in unione con Vostra Santità e nello stesso tempo, la facciano anche tutti i vescovi del mondo, di abbreviare i giorni di tribolazione con cui ha deciso di punire le nazioni dei loro delitti attraverso la guerra la fame e diverse persecuzioni alla santa Chiesa e a Vostra Santità». Il 31 ottobre 1942, Pio XII consacrò la Chiesa e il genere umano al Cuore Immacolato di Maria.

Ecco la potenza del Cuore di Mamma! Chi consola il suo Cuore ottiene la salvezza! La nostra meta è il Cuore Immacolato perché quando riusciremo a entrare in esso diventeremo autentici figli di Maria. Chi vive nel Cuore Immacolato riceve un grande potere, cioè quello di diventare figlio di Maria e di vivere secondo la volontà di Dio per la salvezza delle anime. Questo secolo è decisivo per il futuro dell'umanità. Il Signore ha dato i suoi messaggi per mezzo di Maria Santissima a tutto il mondo durante tutto il secolo. Le conseguenze della condotta del mondo le stiamo vivendo ora ed è urgente mettersi sotto la protezione della Mamma Celeste. Ascoltiamo i messaggi che Lei ci dona e mettiamoli in pratica, perché solo così potremo vivere la fede autentica.

 

 

 

Per ottenere la promessa del Cuore di Maria si richiedono le seguenti condizioni:

L'INTENZIONE

L'intenzione deve essere quella di offrire riparazione al Cuore Immacolato di Maria dei numerosissimi oltraggi, sacrilegi, bestemmie di cui viene fatto oggetto. E' lo scopo con il quale dobbiamo offrire questo atto di amore. Nel segreto dell'anima rinnoveremo il nostro umile atto di riparazione confortati che servirà a strappare qualche spina che affligge il Cuore Immacolato.

IL GIORNO

Il giorno deve essere il primo sabato di ogni mese: da sempre questo giorno è consacrato in modo speciale alla Madre di Dio e prelude alla Domenica, giorno del Signore. E' una preparazione al giorno santo della Domenica: non c'è miglior modo di prepararsi all'incontro con il Signore. Devono essere i primi del mese: iniziare il mese con l'amore della Madre.

LA DURATA

Devono essere cinque sabati consecutivi: in riparazione dei cinque maggiori oltraggi che la Vergine riceve dagli uomini ingrati. Certo continuare oltre i cinque è auspicabile, anzi rappresenta una fedeltà che sicuramente sarà premiata. In ogni caso devono essere almeno in numero di cinque per soddisfare le richieste della Madonna. LA

CONTINUITÀ

I Cinque primi sabati devono essere consecutivi, ossia i primi sabati di cinque mesi consecutivi, senza interruzione. Chi interrompe deve cominciare da capo. Bisogna essere perfetti anche nelle cose più piccole per amore di Dio.

LA CONFESSIONE

E' necessaria tutte le cinque volte: chi si confessa abitualmente, dovrà farlo ugualmente anche in quel giorno. La confessione deve essere fatta bene, con i sentimenti e gli stati d'animo richiesti dalla Santa Madre Chiesa.

LA SANTA COMUNIONE

E' necessaria tutte le cinque volte. Si curerà soprattutto il raccoglimento e i sentimenti di riparazione da unire alle abituali predisposizioni per ricevere degnamente l'Eucarestia.

IL SANTO ROSARIO

Necessario ogni sabato: almeno una terza parte, ossia 5 poste. Chi vuole può recitarlo per intero. Si raccomanda soprattutto il raccoglimento dell'anima: chi abitualmente lo recita in modo distratto può approfittarne per iniziare a migliorare la propria preghiera.

LA MEDITAZIONE.

Per un quarto d'ora fare compagnia alla Santa Vergine meditando sui Misteri del Rosario.

 

 

 

Si richiede per ottenere la salvezza della propria anima:

  1. Confessione, fatta entro gli otto giorni precedenti, con l'intenzione di riparare le offese fatte al Cuore Immacolato di Maria. Se uno nella confessione si dimentica di fare tale intenzione, può formularla nella confessione seguente.
  2. Comunione, fatta in grazia di Dio con la stessa intenzione della confessione.
  3. La Comunione deve essere fatta nel primo sabato del mese.
  4. La Confessione e la Comunione devono ripetersi per cinque mesi consecutivi, senza interruzione, altrimenti si deve ricominciare da capo.
  5. Recitare la corona del Rosario, almeno la terza parte, con la stessa intenzione della confessione.
  6. Meditazione, per un quarto d'ora fare compagnia alla SS.ma Vergine meditando sui misteri del Rosario.

Un confessore di Lucia le chiese il perché del numero cinque. Lei lo chiese a Gesù, il quale le rispose: "Si tratta di riparare le cinque offese dirette al Cuore Immacolato di Maria.

  1. Le bestemmie contro la sua Immacolata Concezione.
  2. Contro la sua Verginità.
  3. Contro la sua Maternità divina e il rifiuto di riconoscerla come Madre degli uomini.
  4. L'opera di coloro che pubblicamente infondono nel cuore dei piccoli l'indifferenza, il disprezzo e perfino l'odio contro questa Madre Immacolata.
  5. L'opera di coloro che la offendono direttamente nelle sue immagini sacre.

Atto di Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria

Vergine di Fatima, Madre di Misericordia, Regina del Cielo e della Terra, rifugio dei peccatori, noi aderendo al Movimento Mariano, ci consacriamo in modo specialissimo al tuo Cuore Immacolato. Con questo atto di consacrazione intendiamo vivere con Te e per mezzo di Te tutti gli impegni assunti con la nostra consacrazione battesimale; ci impegnamo altresì ad operare in noi quell'interiore conversione tanto richiesta dal Vangelo, che ci distacchi da ogni attaccamento a noi stessi e ai facili compromessi col mondo per essere, come Te, solo disponibili a fare sempre la Volontà del Padre.

E mentre intendiamo affidare a Te, Madre dolcissima e misericordiosa, la nostra esistenza e vocazione cristiana, perché Tu ne disponga per i Tuoi disegni di salvezza in quest'ora decisiva che grava sul mondo, ci impegnamo a viverla secondo i Tuoi desideri, in particolare per quanto riguarda un rinnovato spirito di preghiera e di penitenza, la partecipazione fervorosa alla celebrazione dell'Eucarestia e all'apostolato, la recita quotidiana del Santo Rosario ed un riguarda un rinnovato spirito di preghiera e di penitenza, la partecipazione fervorosa alla celebrazione dell'Eucarestia e all'apostolato, la recita quotidiana del Santo Rosario ed un austero modo di vita, conforme al Vangelo, che sia a tutti di buon esempio nell'osservanza della Legge di Dio, nell'esercizio delle virtù cristiane, specialmente della purezza. Ti promettiamo ancora di essere uniti al Santo Padre, alla Gerarchia ed ai nostri Sacerdoti, così da porre una barriera al processo di contestazione del Magistero, che minaccia le fondamenta stesse della Chiesa. Sotto la Tua protezione vogliamo anzi essere gli apostoli di questa, oggi tanto necessaria, unità di preghiera e di amore al Papa, su cui invochiamo da Te una speciale protezione.

Infine Ti promettiamo di condurre le anime con cui veniamo a contatto, in quanto ci è possibile, ad una rinnovata devozione verso di Te. Consapevoli che l'ateismo ha fatto naufragare nella fede un gran numero di fedeli, che la dissacrazione è entrata nel Tempio santo di Dio, che il male ed il peccato sempre più dilagano nel mondo, osiamo alzare fiduciosi gli occhi a Te, Madre di Gesù e Madre nostra misericordiosa e potente, ed invocare ancora oggi ed attendere da Te la salvezza per tutti i Tuoi figli, o clemente, o pietosa, o dolce Vergine Maria.