Dio Padre: Voi sfidate le Mie Leggi

Ora guardate lo stato delle vostre anime, e quanto siete caduti in basso. Siete così vicini all'abisso e non riuscite a vedere le bocche di fuoco che vi attorniano

By

11 Settembre 2015: Messaggio dato alla veggente Giglio del Santo Volto

Dio Padre: Voi sfidate le Mie Leggi

Sono furente, figlia Mia, nonostante tu Mi abbia consolato e confortato con la tua costante fedeltà, non posso più nascondere che la Mia Ira sta raggiungendo il suo apice.

È inconcepibile ciò che sta avvenendo nella Mia Casa, e non posso perdonare questo nuovo e condannabile affronto.

Io non accetterò mai che chi ha promesso fedeltà nella Mia Dimora Consacrata, retroceda dalle proprie scelte di vita.

Voi state commettendo errori madornali, badate bene.

Fate scelte affrettate, spesso giustificate con banali scusanti. Non vi predisponete seriamente al Sacramento e tradite il Giuramento che pronunziate al Mio Cospetto.

Come se non bastasse, siete ulteriormente agevolati nel tradimento.

Non lo posso accettare.

Non starò a guardare ed interverrò pesantemente su chi ha osato sfidare il Sommo Creatore l'Altissimo e Onnipotente Dio, Signore degli eserciti e Massima Autorità Universale!

Li schiaccerò infine con il loro stesso orgoglio; sarà pianto e stridor di denti e alcuno di essi, scamperà il flagello che invierò per punirli del grande affronto che Mi stanno facendo.

In questo giorno entrante, la Memoria vi obbliga al silenzio nel ricordo della tragedia avvenuta1.

Ricordate chi è salito al Mio Cospetto in questa data, e non dimenticate di esercitare il silenzio e la preghiera costante, poiché ciò che si abbatterà farà grande opera di mietitura e non conterete più le anime disperse, tante ne saranno portate via.

Voi attirate la Mia Collera e non credete nella Mia Potenza. Non ascoltate la Mia Voce che vi parla, non capite ciò che vi suggerisce il Mio Spirito e i Segni che attraverso gli strumenti che Ho scelto vi pongo dinanzi.

Figli, voi non Mi accettate e questa vostra grande indifferenza e superbia, sta accendendo la fiamma dell' Ira del Padre.

Voi sfidate le Mie Leggi, le distorcete e le riadattate alle rudità delle vostre anime.

Ve ne sentite i padroni, ma non ne comprendete appieno né il senso, tantomeno il perché.

Alcuni di voi le hanno accettate e le rispettano, ma non per Amore del loro Dio, bensì per timore che possa ricadergli addosso la sciagura.

Volete comprendere che la Legge Divina è la buona scuola?

Che per puro Amore nei vostri confronti è stata elaborata dall' Altissimo, e che senza di essa sareste divenuti come le bestie selvagge, che seguono l'istinto e soprattutto, che la creatura umana ha del divino in sé?

Voi siete stati concepiti da mente Divina e avete emesso il primo respiro grazie al Mio Soffio. Se il peccato non vi avesse contaminati, avreste camminato liberi nel Paradiso Terrestre e la Mia Legge sarebbe stata in voi e nelle coscienze, poiché la vostra essenza è la stessa del Padre: amore e purezza, senza macchia alcuna.

La regola era già infusa in voi, perché creati da uno Spirito Puro.

Ora guardate lo stato delle vostre anime, e quanto siete caduti in basso.

Siete così vicini all'abisso e non riuscite a vedere le bocche di fuoco che vi attorniano, figli Miei.

Sareste stati circondati di luce e santi, degne creature dell' Altissimo...

Debbo intervenire, infine.

Prima che le fiamme vi avvolgano completamente. Non posso più aspettare.

Siete Mia proprietà e voglio riscattarvi di nuovo. Riprendervi tutti nel Mio Seno, ma dovrete essere mondati e purificati.

Questo è necessario, o non potrete ottenere la Gioia del Premio finale; il Nuovo Paradiso è una meta che si conquista attraverso la purificazione e il lavoro santificante, attraverso la croce e, per alcuni di voi la crocifissione totale (il martirio).

Vi prego di seguire Mio Figlio e non discostarvi dalle Mie Leggi, figli Miei. Non abbiate timore e testimoniate la Verità, difendendola a costo della vita.

Vi ho promesso protezione, ma ho bisogno della fedeltà totale e del vostro SI incondizionato.

A voi la scelta, infine.

Il Padre vostro, Dio l'Altissimo e Sommo Creatore."

1 11 Settembre 2001 - Attacco alle Torri gemelle USA.

Fonte: Allison Misti