Dio Padre: non vi permetterò di scandalizzare i piccoli e i più puri

By

31 Gennaio 2016: Messaggio dato alla veggente Giglio del Santo Volto

Dio Padre: non vi permetterò di scandalizzare i piccoli e i più puri

Il Mio cuore è affranto, per ciò che i Miei occhi vedono nel mondo.

Abominio su abominio, presunzione di saper discernere il giusto dall'errore, commettendo gravissime mancanze verso il Sommo Creatore.

Io Sono la Perfezione. Uomo e donna uscirono dal Mio Seno, dal Soffio di vita dello Spirito.

Essi sono stati creati per generare, per procreare; poiché questo è il Progetto per l'uomo che Ho creato.

Ho designato uno specifico percorso, differenziando queste creature nella forma e uscendo dai canoni da Me disposti, ci si pone oltre che in abominio, ad un livello estremo di presunzione.

Voi cosa potete fare, se non comprendere il Disegno Divino e proseguire nel Progetto della famiglia, come da principio fu impostata?

Credete sia possibile concepirne un nuovo modello?

Non avete rispetto verso di Me e abusate del libero arbitrio, danneggiando innocenti ed indifese creature in nome del vostro egoismo.

Cadranno pioggia di fuoco e piaghe dolorose, se non ravvedete la condotta intrapresa.

Non permetterò ad alcuno di scandalizzare i piccoli e i più puri.

Non vi sarà concesso, oltrepassare il limite stabilito.

Si trasformerà in dolore atroce, quando vi verrà mostrato durante il tempo, ormai imminente, della Misericordia che Mi appresto a far scendere su di voi.

Tiratevi in salvo e reintegrate la vostra condotta. Correte al riparo, ora che il tempo è ancora di attesa, prima che giunga l'attimo in cui vedrete il cielo tinto di rosso.

Se solo immaginaste la potenza di questa morsa dolorosa dell'anima e del cuore, causate dagli abomini in corso, pieghereste le ginocchia con contrizione, chiedendo pietà.

Bruceranno, quelle anime che non hanno voluto ascoltare le Mie accorate raccomandazioni.

Arse dal fuoco purificatore, non avranno modo di sollevare lo sguardo.

Vi prego di intercedere per aiutare questi Miei poveri figli ostinati, affinché le loro anime abbiano il tempo di ravvedersi e correre al riparo tra le braccia di Mio Figlio.

Io desidero che comprendiate, nonostante le offese che ricevo, che le amo profondamente e voglio riportarle a Me, rinnovate e risanate.

Aiutate il vostro amato Padre a riconquistarle e a salvarle, a riaccoglierle finalmente nel Suo Abbraccio.

Non le lascerò andare così facilmente.

Esse Mi appartengono e hanno dimenticato ciò anche a loro spetta di diritto: un posto nel Mio Regno, una vita di eterna gioia.

Amatele e affidatele alla Misericordia del Padre, sono ancora senza meta, cieche alla Verità, ma non per questo meno amate dal loro Creatore.

Vi amo tutti, indifferentemente, non dimenticatelo.

Il Padre vostro, nella Sua Immensa Misericordia vi benedice e vi ringrazia.

Fonte: Allison Misti