Dio Padre: Grecia, Turchia, Irlanda, Norvegia soffriranno. Italia sull' orlo del precipizio

L'Italia è già divisa in se nello spirito e presto lo sarà anche nella sua conformazione geografica

By

15 Gennaio 2017:  Messaggio dato alla veggente Giglio del Santo Volto

Dio Padre: Grecia, Turchia, Irlanda, Norvegia soffriranno. Italia sull' orlo del precipizio

In ogni tempo le tue vesti siano bianche e il profumo non manchi sul tuo capo.
(Qoèlet 9:8)

 Prima di essere travolti come pula che scompare in un giorno; prima che piombi su di voi la collera furiosa del Signore.
(Sofonia 2:2)

 Entrando nel sepolcro, videro un giovane, seduto sulla destra, vestito d'una veste bianca, ed ebbero paura.
(Marco 16:5)

 

 "Figli, ascoltate:

Ho deciso di dedicare un giorno speciale per la retribuzione a chi ha compiuto doverosamente e saggiamente il lavoro per la Gloria del Padre.

Riceverete indicazioni a riguardo, nel tempo a venire.

Consacrandovi alla Divina Volontà, vi confermate nella Verità Assoluta e gli errori diverranno meno frequenti, perché sarete in Me ed Io Vivrò in voi.

Un tuttuno nell' operare.

Un tuttuno nel compiere meraviglie.

 Il momento del riscatto sui vostri nemici è una Promessa ma per guadagnare questo e meritarlo è necessario un grande passo avanti; superando il senso di orgoglio e dimostrando con sincerità che il rimorso e il rancore non vi ottenebrano mente e anima, la ricompensa arriverà.

 E quando avverrà, per voi sarà gioia nel sapere che la preghiera, il digiuno e le sofferenze che avete offerto per quelle anime, hanno permesso il loro riscatto.

Così saprete, che le avrete strappate al nemico.

 La gioia è la consapevolezza che godranno i frutti del Regno.

Non sarà l'orgoglio a farvi felici, ma ciò che spiritualmente avrete raggiunto non solo per essi, ma la crescita spirituale che avrete ottenuto personalmente.

 Sarà questa ad avvicinarvi di più alle cose che appartengono al Regno del Padre vostro.

Il figlio del padre misericordioso contestò il giubilo paterno al ritorno del fratello, pesando i meriti ed alimentando forte gelosia.

Non è così che i Miei figli agiscono.

La bilancia della Giustizia appartiene a Me.

Io conosco le vere misure da adottare e il giusto peso da attribuire alle azioni compiute.

Lasciate a Me questa parte.

Conducete per mano, fuori dal labirinto del peccato e delle paure il prossimo che Ho designato.

Ho assegnato un numero di anime ad ogni combattente del Mio Esercito.

Nulla è abbandonato al caso.

Accogliete sempre chi chiede soccorso e non vede la Luce.

Se siete in difficoltà, Io vi Dico: a volte basta un minimo sforzo, un incoraggiamento, un sorriso, una preghiera affindandoMi queste anime per poterle avviare nel sentiero della Verità.

Lo Spirito Santo venga invocato su di esse ed Egli agirà come più opportuno.

Se queste anime resteranno nell' ostinazione nonostante tutto, Io saprò bilanciare equamente e rispettivamente meriti e mancanze.

Figli, voi, troppo frequentemente non vi fidate di Me!

Voi non potete sapere, ne vedete oltre il limite stabilito.

Vedete solo perché Io lo permetto; nei Miei tempi, nel Mio Disegno che Solo Io conosco.

Andate avanti senza pretendere risposte immediate che avrete senza dubbio, al momento opportuno.

Amatevi reciprocamente e nel reciproco rispetto delle altrui condizioni fisiche, morali e spirituali.

Figli, a malincuore debbo annunciare che la Grecia, la Turchia, l'Irlanda e parte della Norvegia soffriranno per il loro allontanamento da Dio.

L'Italia è sull' orlo del precipizio e il castigo non si fermerà; il suo destino appare segnato da una sorte irreversibile di cui le responsabilità sono da attribuire solo che al vostro comportamento ottuso ed ostinato; la superbia è giunta al suo limite e l'arroganza subirà una punizione esemplare.

Questo è ciò che caratterizza il popolo dell'Italia, figli Miei.

Patriottismo non è sinonimo di fratellanza.

Ogni regione è in conflitto con l'altra; conflitti che appaiono silenziosi e di cui vi schernite senza un barlume di umana dignità.

L'Italia è già divisa in se nello spirito e presto lo sarà anche nella sua conformazione geografica.

Tutto inizia nella dimensione spirituale in principio, fino a sfociare in quella fisica e tangibile.

Si è già aperta la porta tra una dimensione e l'altra.

 Figli, Io Sono e Sarò sempre con voi perché vi amo.

 È per il Mio grande Amore che permetto questa purificazione e queste sofferenze.

La vostra forgiatura è necessaria affinché possa donarvi le chiavi del Nuovo Paradiso.

Dio Padre, Misericordioso e Giusto Giudice vi ama e vi benedice, amati figli."

 

 Figli di Amram: Aronne e Mosè. Aronne fu scelto per consacrare le cose sacrosante, egli e i suoi figli, per sempre, perché offrisse incenso davanti al Signore, lo servisse e benedicesse in suo nome per sempre.
(1 Cronache 23:13)

 Figli, custodite l'istruzione in pace; ma sapienza nascosta e tesoro invisibile, l'una e l'altro a che servono?
(Siracide 41:14)

Fonte: Giglio del Santo Volto