DIO PADRE: Chiedetemi il discernimento, prima di chiedere

Dovete imparare e diventare saggi e nell'umiltà, farete da intercessori e vi perfezionerete per captare il grado di difficoltà, di chi chiede intercessione a voi presso di Me

By

23 Giugno 2016: Messaggio dato alla veggente Giglio del Santo Volto

DIO PADRE: Chiedetemi il discernimento, prima di chiedere

Figlia Mia, è dura aprire gli occhi sul proprio stato, ed è altrettanto dura che sia reso pubblico da te, che ami essere nel nascondimento.

Questa è la prova che nulla sfugge all'Altissimo, ma è altrettanto provata la Misericordia immensa che applica il Padre, quando con sentimento di estremo pentimento ci si prostra di fronte alla Maestà del Signore.

Attenti, Miei amati figli, a tutto ciò che mente umana partorisce e dove può portare.

Guardatevi dal pensiero che viene fissato verso una direzione unica e domandate senza perdere un solo attimo la sapienza e il discernimento per la scelta senza conseguenze.

A volte si cerca la Verità, Verità che sembra potersi toccare con mano, ma così non è.

Barcollate e brancolate come dentro ad un labirinto e girate senza sosta senza trovare la strada dell' uscita.

Eppure è stata messa, in qualche angolo del labirinto.

Se non viene trovata, è senza dubbio il campanello d'allarme che forse è vicina, ma occhio umano non vede.

Il vincolo peccaminoso, l'orgoglio, l'immaturità spirituale portano altrove e lontano dall'obiettivo della giusta scelta.

Chiedete e vi sarà dato.

Domandate ed otterrete risposta.

Risposte ritardatarie, richiedono la valutazione della domanda.

La forma descrive l'intenzione e il vero scopo della richiesta.

C'è modo e modo, di prospettare una difficoltà.
E dovrete imparare a comprendere da voi, quale sia l'approccio esatto.

Domandarsi se chi ha commesso errori stia o meno soffrendo, nasconde la superbia di un giudizio non permesso, non concesso.

Chiedere clemenza o il ravvedimento spontaneamente, è cosa ben gradita ai Miei occhi.

Quante mancanze!

Quanti gli errori di valutazione.

Siete lontani dal vero vivere da apostoli di Cristo.

Dedicate un breve istante alla richiesta di discernimento, prima di formulare la domanda esatta.

Perché Io So quale sia il bene per l'anima, ma desidero siate voi stessi a riconoscerlo.

Se siete in Me, in costante comunione con Dio Padre, farete senza dubbio la scelta più consona e chiederete solo ciò che dovrebbe esser chiesto, nella forma giusta.

Dovete imparare e diventare saggi e nell'umiltà, farete da intercessori e vi perfezionerete per captare il grado di difficoltà, di chi chiede intercessione a voi presso di Me.

Giglio, ora ascolta il Padre che tanto ti ama.

Molti dubiteranno di quel che apertamente Sto per dichiarare.

I carismi sono in ascesa e molte altre le responsabilità e le difficoltà di gestione ad essi connesse.

Ma ti Ho affiancato persone preparate ed in continua crescita carismatica.

Qualcuno vicino a te, inizierà anch'esso a crescere nella Grazia dei Doni di Dio.

Dedicherai anima e corpo alla ricostruzione delle anime disperate.

Sarà l'amore, la cura da intraprendere.

Scenderà l'azione dello Spirito attraverso di te e medicherai dove c'è ferita aperta.

Non sarai la sola, no, bambina.

Molte altre anime si sono messe in movimento per capire e desiderano ardentemente servire nella Carità del Padre.

Il miracolo avverrà.

Tutto sanerà chiunque agisce nel nome dell'Altissimo.

La fede dovrà essere insormontabile, o non vi riuscireste.

Essa apre la porta attraverso la quale fuoriesce Luce di guarigione e Grazia.

Presto si vedranno.

I segni arriveranno e saranno visibili, perché creda chi non ha ancora conosciuto la Verità.

Mentre il dolore si intensifica, si faranno strumento della Potenza dell'Altissimo.

Non tutti comprenderanno, ma crederanno quando vedranno.

Non Dirò altro riguardo te, pubblicamente. Non per questo frangente di tempo.

Lascia che agisca su di te e vedrai di cosa È capace il Dio di ogni creatura, l'Onnipotente e l'Altissimo.

Guarda il miracolo con gli occhi di chi si meraviglia, senza darsene merito o a nulla sarebbe servito.

Alla Potenza del Padre rimetti tutto e tutta te stessa.

Io Sto revocando attacchi giganti per sostituire il tempo restante, come Io desidero grandemente.

Il Padre Santissimo e Altissimo Dio che dal luogo del riposo e della Pace vi osserva e vi conduce.

Fonte: Allison Misti