Maria SS: Custodite la Grazia

Vi invito alla santità dicendovi: custodite nell'anima vostra quella grazia santificante che è come l'abito nuziale mediante il quale voi potete piacere a Dio

By

Custodite la Grazia

Dice Maria: (Maria Madre e Maestra, Vol. 1) —"Figli miei, sono qui a incoraggiarvi e a consolarvi: sono la Regina di tutti i santi. La mia missione non finirà nemmeno con la fine del mondo, poiché io continuerò per tutta l'eternità ad essere la gioia del paradiso, comunicando a tutti i santi quella felicità di cui mi ha fatto dono, riempiendomi di grazia, il Signore.

Io sono qui per aiutarvi a raggiungere quella stessa felicità a cui siete destinati anche voi. Ecco perché vi invito alla santità dicendovi: custodite nell'anima vostra quella grazia santificante che è come l'abito nuziale mediante il quale voi potete piacere a Dio. È solo esso che vi consente di poter prender parte al banchetto eterno del Re che, pur chiamando tutti, non può permettere a coloro che non lo posseggono di assidersi alla sua mensa.

Ora, fatto da parte vostra uno sforzo in questo senso, per allontanare cioè da voi la colpa, ecco che intervengo io e vi aiuto a progredire nel bene, ottenendovi quella grazia attuale che arriva a voi in ogni momento, perché possiate, diventando sempre più buoni, agire in conformità alla legge di Dio.

Io aiuto tutti e nulla vi deve spaventare. Non c'è situazione per quanto difficile che non possa essere risolta e accomodata, non c'è battaglia che non possa essere vinta con il nostro aiuto. Lo Spirito Santo, mio dolcissimo Sposo, lavora incessantemente nella Chiesa e diffonde continuamente quel fuoco divino che porta alla santità. Egli opera silenziosamente nelle anime che lo accolgono e compie miracoli di perfezione. Io veglio come fanno le buone mamme e faccio progredire tutti, ma in particolar modo assisto i miei devoti che porto a grande santità.

Non tutti siete chiamati allo stesso grado di santità, poiché il Padre ha stabilito per ognuno la qualità e la misura, ma ciascuno di voi deve ardentemente desiderare di compiere la volontà di Dio a suo riguardo.

Tutti poi saranno infinitamente felici, pur non avendo raggiunto la stessa altezza, ma ognuno, secondo il posto assegnatogli, vedrà Dio e godrà in lui di ogni bene.

Figli miei, pensate queste cose e desiderate il paradiso che è la vostra vera dimora, dove nessun timore di malattia e di morte vi potrà più angustiare. Troverete in cielo i vostri genitori e parenti e per molti sarà una sorpresa di vedere come, anime che sembravano insignificanti, abbiano raggiunto quelle altezze e quella gloria.

Figli, le vostre pene materiali, santificatele con l'accettazione volontaria. Dite sempre così: Signore, disponi tu per il nostro meglio, purché con queste sofferenze noi possiamo guadagnare la vita eterna.

Vi benedico e, abbracciandovi ad uno ad uno, vi voglio far gustare un po' di quella gioia che proverete quando verrò ad incontrarvi per portarvi alla presenza di mio Figlio, del Padre celeste e dello Spirito Santo per ricevere la corona di gloria."

 

 

 

I pensieri, le riflessioni e le meditazioni, raccolti in questi libri, sono stati ispirati dalla Beata Vergine Maria, Madre di Gesù, a Carmela Negri Carabelli. Sono però rivolti a tutte quelle anime che, desiderose di amare il Signore, cercano di mettere in pratica i suoi insegnamenti e dí vivere una vita cristiana più perfetta. Gesù benedica queste pagine e chi le legge con desiderio di migliorarsi, concedendo l'aiuto della sua grazia.

Per maggiori informazioni su questi magnifici insegnamenti e per qualsiasi necessità spirituale, o per partecipare e diffondere nel mondo, come Mamma Carmela, l'attività di preghiera, di apostolato, per far conoscere a tutti Gesù Misericordioso, rivolgersi al Centro di spiritualità:

"CENACOLO DELLA DIVINA MISERICORDIA",
Viale Lunigiana 30, 20125 Milano, Italia

Brani estratti dai messaggi ispirati da Gesù a Carmela Negri Carabelli con il permesso del CENACOLO DELLA DIVINA MISERICORDIA, Centro di spiritualità, Viale Lunigiana 30, 20125 Milano, Italia, al quale appartengono tutti i diritti.

Pro manoscritto. A norma del decreto della S. Congregazione della Fede (Atti della Sana Sede 58/1G del 29.12.1966) già approvato dal Papa Paolo N il 14.10.1966