Apocalisse rivelata: Il Regno di Dio

Per i non-Cristiani verrà l'Angelo del raccolto. Gli atei, i comunisti, saranno riservati per il giorno della battaglia di Armageddon

By

CAPITOLO III (3)

IL REGNO DI DIO

Gabriele, Arcangelo di Dio e di Maria Regina degli Angeli:

«Per i non-Cristiani verrà l'Angelo del raccolto. Gli atei, i comunisti, saranno riservati per il giorno della battaglia di Armageddon.

Questa battaglia però, sarà materiale solo se il grido degli eletti non sarà ascoltato da Dio e se i figli di Gesù e Maria non chiederanno notte e giorno pace e giustizia.

L'ultimo sforzo della Madre di Gesù è stato prolungato per supplicare i Suoi figli di pregare con maggiore fervore il Rosario da Lei richiesto.

Il tempo è così vicino che gli Angeli hanno impugnato i loro falcetti per cominciare il raccolto.

Il tempo è così vicino che questo è l'ultimo libro scritto dagli Arcangeli per volontà della Santissima Vergine Maria. Quando la penna cadrà dalla mano della piccola serva di Maria e le parole cesseranno, l'ultima misericordia di Dio sarà compiuta.

Ascoltate la Grande Madre di Dio. Il tempo per pregare finirà quando il primo angelo abbasserà il suo falcetto per mietere il raccolto delle erbacce, di quelle anime malvagie nutrite da Satana per compiere il suo lavoro di soffocamento fra il grano.

Questi uomini perversi hanno disseminato menzogne ed eresie tra i figli di Dio. Essi hanno posto le reti di Satana per intrappolare i buoni.

Reti di ricchezze, automobili, favolosi strumenti per portare comodità e lusso nelle case di quelli che dovrebbero amare la ricchezza del Cielo e disprezzare la ricchezza della terra. Essi hanno offerto crediti con cui intrappolarli nella frenetica corsa a guadagnare denaro per pagare i loro debiti. Hanno costruito la colossale televisione, libera di portare l'immagine del male nelle case. Questi sono i primi frutti del raccolto. Questi saranno presi per primi.

Ma gli atei ed i comunisti, sono stati già giudicati e saranno distrutti nel tempo di Dio, al passaggio di Dio. Innanzitutto, le nazioni cristiane dovranno essere purificate dal male, sicché soltanto le chiese finiranno per stare in piedi davanti al trono del giudizio per essere separate come le pecore dai capri. E in questo giorno, gli ipocriti, quelli che portano scandalo e quelli che parlano di Cristo, quando nei loro cuori amano il male, saranno tolti dal Regno. E chi resterà?

Ma chi? Soltanto i figli di Maria che sotto il Suo manto si sono allontanati dalle chiese decadute (le due facce delle istituzioni degli uomini, i falsi maestri e i falsi profeti) e hanno amato solo la meditazione della vita, morte e risurrezione di Cristo. Coloro che hanno pregato affinché si facesse la volontà di Dio, e pregato per le anime altrui. Hanno supplicato la Madre di Dio di pregare per loro e hanno imitato le Sue virtù, le stesse virtù che la Madre insegnò al Figlio.

Quanto hanno pregato per la fine della lotta e per il ritorno di Cristo, il loro Re! Come hanno dato i loro cuori a Cristo e camminato sulle Sue orme portando la Sua croce! Sono rimasti fedeli attraverso l'eresia e la confusione della nuova religione e hanno lavato le loro vesti nel Sangue del Figlio di Dio, il Figlio di Maria. C'è un piccolo numero di Cristiani che non ha conosciuto la Madre, ma è rimasto fedele al Figlio. Vi è un piccolo numero di Ebrei che non ha conosciuto né il Figlio né la Madre, ma ha ascoltato gli insegnamenti di Mosè e ubbidito ai comandamenti di Dio.
Anche questi staranno alla destra di Cristo quando Egli verrà in Gloria per rivendicare il Suo possesso.

Che grido di dolore e di angoscia si leverà da quelli che credono di essere salvati perché portano il Suo nome! Poiché i loro cuori sono lontani da Lui, essi non saranno da Lui rivendicati.
Quelli che sono cresciuti freddi, senza amore e carità in loro, quelli che sono indifferenti, senza zelo nell'essere praticanti o accecati dall'eresia insegnata da teologi e sacerdoti, quelli che hanno praticato la limitazione delle nascite contro l'ordine del Papa; quelli che hanno sviato i piccoli con l'esempio e il falso ragionamento. Chi saranno i veri figli di Gesù, quando Egli verrà? Chi potrà alzare i suoi occhi verso di Lui senza timore?

Ora vi è tempo per pentirsi, per emendare la vostra condotta, per cambiare la vostra vita e rifiutare le vie del maligno. Spegnete la televisione, prendete il vostro Rosario e cominciate a pregare e meditare. Come desidera che viviate, Cristo? Leggete le Sue parole nei Vangeli. Chi può condurvi a Lui? La Sua Santissima Madre. Solo Lei, perché il mondo è impazzito e le chiese sono false e questa è la generazione di cui Cristo parlò.

Simile alla generazione dei giorni di Noè. Il Diluvio verrà presto. NON ACQUA, IN QUESTO TEMPO, MA IL FUOCO NELL'ACQUA.

Chi ha orecchie per ascoltare, lasci che ascoltino. Adesso, per il Figlio dell'Uomo è tempo di venire, per ritornare sulla terra e rivelarsi come Figlio di Dio, Seconda Persona della Santa Trinità. Nel Suo Potere e Gloria, onnisciente, sapientissimo, giustissimo, misericordioso nel riconoscere i Suoi, terribilissimo nel Suo rigetto di quelli che non hanno conservato la fede.

Pensate che troverà fede sulla Terra quando verrà? Si saranno tutti allontanati dalla dottrina? Dove troverà una Chiesa simile all'unica da Lui fondata quando entrò in Galilea e insegnò ai Suoi discepoli? Il tributo al Suo insegnamento è la Chiesa Cattolica, l'unica vera fede che può risalire a Gesù che la fondò.

Questa Chiesa è povera ma felice. I preti insegnano le stesse parabole insegnate da Gesù. Essi rimangono fedeli alla Sua via. Permettono ai peccatori di mangiare con loro. Intervengono per aiutare chiunque è nel bisogno. Nutrono i poveri, visitano i malati e pregano per gli agonizzanti. Battezzano e rimettono i peccati del prossimo. Non chiedono niente, solo il pane da mangiare e gli abiti da indossare. Non accumulano ricchezza per la loro chiesa, ma danno tutto al povero.

Chi entra nella loro chiesa per partecipare al culto non è invitato a dare eccessivamente, ma solo ciò che può offrire. Se non può permettersi di dare, non ha peccato sì da veder reso noto il suo nome su un rapporto annuale. Tutti ricevono le Parole di Dio e partecipano all'INCRUENTO SACRIFICIO DI CRISTO SULL'ALTARE. Sono incoraggiati, quando cadono, a rialzarsi. Si amano l'un l'altro in vera fratellanza. Se una famiglia è nel bisogno, tutti si precipitano ad aiutarla, e se la fede di uno è debole, tutti collaborano nel sostenerla. Quelli che si proclamano Cristiani lavorano incessantemente per parlare agli altri di Gesù. Visitano gli anziani e gli ammalati. Visitano uno dei loro sfortunati fratelli in prigione, o aiutano a pagare la sua cauzione per liberarlo. Fanno tutte queste cose con carità ed umiltà come Cristo insegnò. E non fanno pettegolezzi l'uno a discapito dell'altro; non vestono per attirare l'attenzione su di loro, ma con modestia e in sobria semplicità.

CRISTO RICONOSCERÀ LA SUA CHIESA QUANDO ENTRERÀ IN ESSA, O LA RITERRÀ MOLTO SIMILE ALLA SINAGOGA DI GERUSALEMME DOVE INSEGNÒ E CHE EGLI BIASIMÒ?
Si rivolgerà alla Chiesa Metodista, alla Chiesa Anabattista, alla Chiesa Luterana, alla Chiesa Mormone, al Settimo Giorno Avventista o ai Testimoni di Geova? Forse l'Esercito della Salvezza si avvicinerà di più alla Chiesa da Lui richiesta!

Ascoltate le Sue parole dai Suoi discepoli riguardanti il Regno di Dio, che è stato inteso la Sua Chiesa per tutto il tempo finché Egli sarebbe ritornato a prenderla per farla vivere eternamente nella Sua Gloria.

Ora il Regno di Dio è simile a un tesoro nascosto in un campo. Chi lo trova lo nasconde, va, vende tutto e compra quel campo. Oppure è simile a una perla di grande valore e il mercante che la trova vende tutto e la compra.

Il Regno di Dio è simile a un granello di senape che un uomo seminò nel suo campo; esso crebbe e diventò un albero e gli uccelli dell'aria riposavano sui suoi rami. Oppure è simile a un lievito che una donna immerge in tre misure di farina finché tutto è lievitato.

Il Regno di Dio dunque, è inestimabile. Nessuna quantità di denaro può essere posta come prezzo della salvezza da acquistare.

Essa è così inestimabile che è tenuta nascosta e si deve frugare per trovarla. Perciò, quando la si scopre, la si deve seppellire nel proprio cuore e lasciare che cresca finché ogni parola, ogni azione, ogni pensiero sia nella imitazione di Cristo.

Cristo ha detto di più riguardo a questo Regno. Egli stesso disseminò i semi del Regno, con le Sue parole e i Suoi esempi. Spetta a ciascuno di quelli che ascoltano le parole di Cristo e la storia della Sua vita, morte e risurrezione, lasciare che il seme cresca o rifiutarlo. Alcuni ascoltano e gli permettono di prendere radice, tranne quando lo abbiano soffocato con il peccato e le preoccupazioni della vita materiale. Leggete la parabola del seminatore in Matteo, cap. 13.

Cristo disse ai Suoi discepoli di diffondere la parola del Regno attraverso tutta la terra. Essi intrapresero questa missione con zelo e convertirono molti al Regno.

Ogni generazione ha avuto maestri, ministri e preti che hanno diffuso il Vangelo finché venisse predicato in ogni angolo del globo.

La seminagione del seme è stata compiuta.

Ma sono state anche seminate le erbacce dallo stesso maligno, il demonio. E queste erbacce sono cresciute così folte e numerose da soffocare le piante buone fuori del giardino, e perciò, le piante rimaste sane, non sono così numerose come invece si potrebbe pensare.

Ecco il tempo del raccolto.

L'eresia nella chiesa ha portato con sé un altro pesante pedaggio di anime e il male della Chiesa ha portato con sé un altro pesante pedaggio.

Se le erbacce non saranno presto estirpate, scarso sarà il raccolto.

Se vi siete addormentati cullandovi con la testimonianza dei Cristiani senza fede intorno a voi, il giorno della Seconda Venuta può trovarvi ancora addormentati. Se avete pensato che il battesimo e la frequenza in chiesa la domenica garantiscano la vostra salvezza, svegliatevi prima che sia troppo tardi. Le parabole di Cristo sono state destinate a ciascuna generazione singolarmente, ma particolarmente a quella generazione che Egli avrebbe trovato quando sarebbe venuto di nuovo. Chi può dire che questa non sia quella generazione o che sia stata ritardata la Seconda Venuta?
Le ferite alla vostra anima, la violazione dei comandamenti di Dio e la mancanza di amore l'uno verso l'altro, possono essere la morte della vostra anima a meno che non vi siate curati. Chi può guarirvi? Non i preti. Non i ministri. Non il vostro vicino. Soltanto CRISTO è il Grande Medico.

Egli è misericordioso e clemente, soltanto fino a quel giorno in cui tutto finirà ed Egli verrà come giudice e non salvatore.

"Lasciate che l'empio sia ancora empio", scrisse Giovanni nella Rivelazione degli Ultimi Giorni, "lasciate che il buono sia ancora buono. Ma quali di quelli che hanno cercato di essere buoni, hanno seguito le leggi della chiesa e hanno osservato i comandamenti, ma non hanno trovato il tesoro, la perla di inestimabile valore, il Regno di Dio?".

Anche queste domande possono essere soddisfatte nei Vangeli e poiché è un tesoro nascosto alla vista, ognuno deve trovarlo da solo. Leggete e meditate la vita di Cristo. Pensate, riflettete su tutto ciò che Egli disse e fece. Nessuna cosa che Cristo disse è stata detta alla leggera e niente che Egli fece è stato senza ragione. Ecco il tesoro che tutti debbono trovare.

UNA SOLA può aiutarvi.

È la Madre del Salvatore, MARIA.

L'unica che visse con Lui per trent'anni fino al Suo mistero. Ora è accanto a Lui. Lei conosce la via migliore per trovare quanto state cercando. Pregate perché Lei vi riveli questa via. Lei otterrà da Suo Figlio la chiave per aprirvi questo tesoro.

Ciò porterà via del tempo. Non potete averlo, come sapete, senza comprare il campo in cui è nascosto. Questo campo è la Bibbia e per scovare il tesoro, dovete leggere la Bibbia.

Vi è un altro mezzo: il Rosario, che se usato, sarà la vostra salvezza, poiché la meditazione sugli eventi della prima Venuta di Cristo porterà conoscenza e sapienza. Le preghiere vi solleveranno a un altissimo piano di vita e le preghiere di Maria vi aiuteranno più di chiunque altro. Si perderanno mai i figli di Maria?

NO, purché preghino, meditino e vivano come Cristo visse.

Sia questo il vostro scudo per difendervi dalla tentazione e dal peccato. Sia questa la via della Croce. Sia questa la porta stretta. Sia questa la via breve di Maria, che Dio trovò così amabile da sceglierLa per essere la Madre di Suo Figlio.

Il Rosario, la piccola ghirlanda di rose da deporre ai piedi di Cristo.

Essa è un'umile preghiera da recitare con la vostra famiglia segretamente nella vostra casa. Non è pretenziosa, poiché le profonde meditazioni non sono espresse ma sono portate a Dio in silenzio con il Rosario per celarle finché siano rivelate a Lui solo.

È questa l'unica via migliore per rendere perfetto il vostro amore per il Regno di Dio.

È la porta attraverso la quale entrare in quel Regno, e Maria vi precede per dirigere il cammino.

Una volta dentro, il vostro nome sarà scritto nel libro della vita, e se rimanete nel regno e continuate le vostre preghiere e meditazioni, i poteri di Satana non potranno nuocere alle vostre anime e sarete trovati fedeli quando Cristo verrà di nuovo.

Egli viene! Lo Sposo è sulla via! Vegliate, attendete e pregate, e quando verrà Lo riconoscerete. E ciò che è più meraviglioso, Egli vi riconoscerà e non vi allontanerà. Ma vi inviterà a restare con Lui nella NUOVA ERA, LA NUOVA TERRA.

Il Regno di Dio sarà rivelato e dimorerete in esso per sempre».