GESU’: ROMA SARA’ IN LUTTO, A CAUSA DEI RUSSI

Roma verrà invasa e coperte di sangue saranno le vie e le piazze, quelle stesse piazze che oggi brulicano di frenesia, stolta, inutile frenesia umana

By

3 Settembre 2016: Messaggio dato alla veggente Giglio del Santo Volto

Caro Giglio del Mio Cuore Sofferente, si, le lacrime scendono dal viso del tuo Signore Gesù.

Perché Roma verrà invasa e coperte di sangue saranno le vie e le piazze, quelle stesse piazze che oggi brulicano di frenesia, stolta, inutile frenesia umana.

Il nemico avanzerà e nulla resterà in piedi, di ciò che avete conosciuto e glorificato quali monumenti portentosi e mitici.

Cadranno in macerie.

Si accasceranno rasi al suolo dalle armi che il nemico prepara di nascosto, con efferatezza e fredda decisione atta allo sterminio di innocenti e povere e indifese creature.

Chi si troverà in mezzo al passaggio dell' Orso, verrà spazzato come polvere e non ci sarà che desolazione nella strade della capitale.

Roma è il suo obiettivo.

Il cuore pulsante della Mia Chiesa verrà presa di mira e conquistata con orgoglio e impeto di odio e di sterminio.

Quanto sangue versato, vedono gli occhi del tuo amato Signore!

Alberi in fiamme, mura abbattute e cadaveri disseminati senza degna sepoltura.

Roma, piangi i tuoi morti e vesti a lutto, se non tornerai al Signore tuo Dio.

Il Dio dei Patriarchi, il Dio d'Israele istituì un'Alleanza benedetta con il Popolo eletto e mai Ha cessato di riportare a Sé con continue ammonizioni, il gregge disperso e lontano dalla Verità.

Tu non ascolti, città prediletta.

Tu non detesti i tuoi vizi e sei corrotta fino all'osso.

Tremeranno i monti e le valli circostanti e copriranno i terreni le acque che strariperanno dai tuoi fiumi.

Flagelli arrivano per te, piccolo gioiello al quale affidai la Sede della Chiesa in terra.

Che resterà di te, della gente accalcata per le tue strade affannata e assetata dell'effimero e del potere, del benessere e del falso apparire?

Se tu vedessi, Roma, ciò che Io vedo nella Verità in cui Sono, di certo piangeresti e ti inginocchieresti davanti all'Autorità dell'Altissimo rinnegando ogni forma di male dell' anima e restituendo al Creatore Universale le proprietà che Gli appartengono.

Il Padre È molto dispiaciuto ed invia Me, il Figlio Unigenito a proferire parole dure e testimoniare il futuro nefasto che attende ogni uomo che non accetta la Verità.

Copriti del Mio Sangue, città di Roma e spera che i tuoi figli facciano atto di contrizione prima che il Permesso dell' Altissimo conduca i nemici contro di te.

La guerra è alle porte e l'invasione irromperà come tuono e fulmine a ciel sereno.

Pregate per Roma, pregate per i figli inconsapevoli e ignari degli Appelli del Padre Santissimo.

Egli tiene ogni cosa in Suo Potere.

Inginocchiatevi in silenzio e riscoprite il Suo Immenso Amore accogliendo le Legge e Suoi Precetti, come cammino verso la perfezione, amando i Suoi decreti e cedendo il posto all'umiltà del cuore.

Cadranno gli orgogliosi e gli umili saranno coloro che resteranno in piedi, proseguendo la marcia verso le Porte della Nuova Era di Pace.

Essi riceveranno la Chiave per accedervi.

Decidete in fretta, vi prego, Miei compagni di viaggio che percorrete insieme a Me la Via del Getsemani.

Vi benedico e vi sollecito ancora una volta.

Il vostro Signore e Salvatore Cristo Gesù, Sommo Sacerdote della Santa Chiesa Universale.

Fonte: Allison Misti